ECW e qgis su ubuntu

classic Classic list List threaded Threaded
5 messages Options
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

ECW e qgis su ubuntu

Andrea Peri
Non vogliatemi male (non troppo almeno),

Ribadisco quello che gia' in altre occasioni ho gia' detto.

Senza scendere sull'aspetto tecnico,
basta fare questo ragionamento:

Il TIFF esiste da almeno 20 anni come formato , era gia' presente quando
facevo il secondo anno di universita' . Quindi e' preistorico..

L' ECW e' arrivato 10 anni fa' circa..
Fin all'arrivo dell' ECW tutti i raster che ho mai visto erano in TIFF
(salvo qualche esoterico formato incompatibile con il resto del mondo).

L'unica variante al TIFF (a parte il jpeg ma lo tengo fuori dal discorso
volutamente) era il MrSID.

Se l' ECW ha preso campo e si e' conquistato una sua nicchia di mercato
(perhce' e' di nicchia) il formato principe resta sempre il TIFF.

Vuol dire che aveva dei numeri per superare il TIFF, almeno in certi
impieghi. NON IN TUTTI !

La conversione da ECW a TIFF.
Non poi quella cosa cosi' impossibile.

Almeno per chi usa windows.
Chi usa windows, si scarica Irfanview.

www.irfanview.com

Non e' Foss, ma almeno e' gratuito e tra i suoi moduli ha il modulo per
leggere il ECW.
Attiva la sua procedura di conversione batch (irfanview e' fantastico in
questo) e converte tutti i suoi ecw in TIFF.
poi si prende il file .eww che affianca l' ecw e lo rinomina in .tfw.
E il gioco e' fatto.
Ecco dei bei files TIFF (di qualita' pari a quello che consente l'ecw)
accettabili.

A.
_______________________________________________
Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
518 iscritti al 3.6.2011
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: ECW e qgis su ubuntu

luca.casagrande@gmail.com
Ciao,
sono sempre stato interessato alla questione, soprattutto riguardo
alle presentazioni in ambito server.
Mi son divertito a fare un piccolo test, niente di professionale..roba
da domenica pomeriggio guardando un vecchio film di Totò alla tv:
partendo da delle ortofotocarte in ECW reperibili in rete, ho fatto un
po' di prove in ambito Desktop usando shp2img per confrontare l'ECW
con il TIFF ottimizzato.
I tempi di rendering erano sempre a favore del TIFF, con differenze di
circa un 30%.
Cercando in rete altre informazioni sul tema, ho trovato questo post:
http://osgeo-org.1803224.n2.nabble.com/WMS-Orthophoto-performance-td5363492.html

Qualcuno ha maggiori informazioni, magari per esperienza diretta o
test più professionali a riguardo?

Grazie a tutti
L.

Il 12 giugno 2011 14:38, aperi2007 <[hidden email]> ha scritto:

> Non vogliatemi male (non troppo almeno),
>
> Ribadisco quello che gia' in altre occasioni ho gia' detto.
>
> Senza scendere sull'aspetto tecnico,
> basta fare questo ragionamento:
>
> Il TIFF esiste da almeno 20 anni come formato , era gia' presente quando
> facevo il secondo anno di universita' . Quindi e' preistorico..
>
> L' ECW e' arrivato 10 anni fa' circa..
> Fin all'arrivo dell' ECW tutti i raster che ho mai visto erano in TIFF
> (salvo qualche esoterico formato incompatibile con il resto del mondo).
>
> L'unica variante al TIFF (a parte il jpeg ma lo tengo fuori dal discorso
> volutamente) era il MrSID.
>
> Se l' ECW ha preso campo e si e' conquistato una sua nicchia di mercato
> (perhce' e' di nicchia) il formato principe resta sempre il TIFF.
>
> Vuol dire che aveva dei numeri per superare il TIFF, almeno in certi
> impieghi. NON IN TUTTI !
>
> La conversione da ECW a TIFF.
> Non poi quella cosa cosi' impossibile.
>
> Almeno per chi usa windows.
> Chi usa windows, si scarica Irfanview.
>
> www.irfanview.com
>
> Non e' Foss, ma almeno e' gratuito e tra i suoi moduli ha il modulo per
> leggere il ECW.
> Attiva la sua procedura di conversione batch (irfanview e' fantastico in
> questo) e converte tutti i suoi ecw in TIFF.
> poi si prende il file .eww che affianca l' ecw e lo rinomina in .tfw.
> E il gioco e' fatto.
> Ecco dei bei files TIFF (di qualita' pari a quello che consente l'ecw)
> accettabili.
>
> A.
> _______________________________________________
> Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> Non inviate messaggi commerciali.
> I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
> le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
> 518 iscritti al 3.6.2011



--
Luca Casagrande
twitter: lucacasagrande
_______________________________________________
Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
518 iscritti al 3.6.2011
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: ECW e qgis su ubuntu

pcav
Il 12/06/2011 15:11, [hidden email] ha scritto:

> I tempi di rendering erano sempre a favore del TIFF, con differenze di
> circa un 30%.

Tanto meglio, mi pare che questo renda piu' facile disintossicarsi, anche per i piu'
dipendenti.
Sottolineo che se ECW e' cosi' usato in alcune regioni d'Italia, ed in alcuni stati
esteri, e' perche' alcune amministrazioni pubbliche lo hanno scelto.
Ci sono molte situazioni in cui ECW e' praticamente sconosciuto. In alcuni casi e'
molto usato MrSID, in altri nessun formato proprietario.
Questo per sottolineare il ruolo cruciale, come motore trainante, della Pubblica
Amministrazione. Una volta che le PPAA si saranno disintossicate, vedrete che di ECW
non se ne parlera' piu'.
Saluti.
--
Paolo Cavallini: http://www.faunalia.it/pc
_______________________________________________
Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
518 iscritti al 3.6.2011
z4k
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: ECW e qgis su ubuntu

z4k
In reply to this post by Andrea Peri
piccola nota,  irfanview funziona benissimo anche su linux installandolo da wine! quindi si evita almeno di usare windows!

Il giorno 12 giugno 2011 14:38, aperi2007 <[hidden email]> ha scritto:
Non vogliatemi male (non troppo almeno),

Ribadisco quello che gia' in altre occasioni ho gia' detto.

Senza scendere sull'aspetto tecnico,
basta fare questo ragionamento:

Il TIFF esiste da almeno 20 anni come formato , era gia' presente quando facevo il secondo anno di universita' . Quindi e' preistorico..

L' ECW e' arrivato 10 anni fa' circa..
Fin all'arrivo dell' ECW tutti i raster che ho mai visto erano in TIFF (salvo qualche esoterico formato incompatibile con il resto del mondo).

L'unica variante al TIFF (a parte il jpeg ma lo tengo fuori dal discorso volutamente) era il MrSID.

Se l' ECW ha preso campo e si e' conquistato una sua nicchia di mercato (perhce' e' di nicchia) il formato principe resta sempre il TIFF.

Vuol dire che aveva dei numeri per superare il TIFF, almeno in certi impieghi. NON IN TUTTI !

La conversione da ECW a TIFF.
Non poi quella cosa cosi' impossibile.

Almeno per chi usa windows.
Chi usa windows, si scarica Irfanview.

www.irfanview.com

Non e' Foss, ma almeno e' gratuito e tra i suoi moduli ha il modulo per leggere il ECW.
Attiva la sua procedura di conversione batch (irfanview e' fantastico in questo) e converte tutti i suoi ecw in TIFF.
poi si prende il file .eww che affianca l' ecw e lo rinomina in .tfw.
E il gioco e' fatto.
Ecco dei bei files TIFF (di qualita' pari a quello che consente l'ecw)
accettabili.

A.
_______________________________________________
Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
518 iscritti al 3.6.2011



--

Name indicates what we seek.
An address indicates where it is.
A route indicates how we get there.
Jon Postel (1943-1998) RFC 791,"Internet Protocol", 1981



_______________________________________________
Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
518 iscritti al 3.6.2011
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: ECW e qgis su ubuntu

Sandro Santilli
In reply to this post by Andrea Peri
On Sun, Jun 12, 2011 at 02:38:09PM +0200, aperi2007 wrote:

> Il TIFF esiste da almeno 20 anni come formato , era gia' presente
> quando facevo il secondo anno di universita' . Quindi e'
> preistorico..

Il codice ASCII ha 43 anni.
La lingua italiana esiste da piu' di 100 anni.

Se si vuole _comunicare_ con altri e' solitamente
molto piu' efficace farlo con dei codici che hanno
avuto il tempo di essere interiorizzati dai soggetti
che si vogliono coinvolgere nella comunicazione, e
'oggettivizzati' all'interno di strumenti sviluppati
per facilitarne ulteriormente l'impiego.

Pensate a quanto sia capillare la radio. Piu' della TV.
Per ricevere delle trasmissioni radio esistono addirittura
dispositivi _senza_ batterie. Non conosco grosse esperienze
di TV libere, mentre ce ne sono moltissime di radio libere.

Semplificare e' importante.
La complessita' rende schiavi di chi sa gestirla.

--strk;

  ()   Free GIS & Flash consultant/developer
  /\   http://strk.keybit.net/services.html
_______________________________________________
Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
518 iscritti al 3.6.2011