Finanziare lo sviluppo di software libero: l'esempio di Osmand

classic Classic list List threaded Threaded
7 messages Options
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Finanziare lo sviluppo di software libero: l'esempio di Osmand

Niccolo Rigacci-2
Alcuni di voi conosceranno Osmand [1], il programma di
navigazione per Android basato sulle mappe di OpenStreetMap.

Sono rimasto abbastanza colpito dal ritmo di sviluppo e dalla
qualità del software. Secondo me ha lasciato al palo programmi
ben più storici, come Navit.

Mi ha incuriosito anche il metodo di supportare miglioramenti e
nuove funzionalità: all'interno del software c'è un menu
"Sostieni nuove funzionalità", che rimanda al sito
www.bidforfix.com.

Tramite questo sito è possibile offire un contributo in denaro
per il completamento di una certa funzionalità. Viene indicata
anche la percentuale finanziata fino ad oggi.

In pratica gli sviluppatori hanno stabilito "quanto costa"
aggiungere una certa funzione e chiedono un contributo mirato.

Al raggiungimento dell'obiettivo i finanziatori vengono
contattati per verificare che il programma risponda davvero alle
aspettative, in caso positivo viene chiesto di versare realmente
la somma promessa.

Per il momento il meccanismo è in fase sperimentale: chi ha
promesso dei soldi è tenuto a versare la somma al completamento
della funzionalità, ma non ci sono meccanismi vincolanti.

E' immaginabile che il sito bidforfix.com possa diventare
intermediario e garante del sistema, magari tramite meccanismi di
feedback e di pre-accredito delle somme, per cui non sia
possibile in futuro promettere dei soldi e poi fare il furbo.

Io ho promesso 20 US$ per migliorare il routing (il target erano
2000 US$): la funzione è stata finanziata in poche settimane ed
implementata in altrettante poche settimane. Sto aspettando che
gli sviluppatori dichiarino la "missione compiuta" per pagare
davvero.

Saluti

--
Niccolo Rigacci - http://www.rigacci.net/
Firenze - Italy
Tel. Office: +39-055-9331021, Mobile: +39-327-5619352
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
605 iscritti al 10.7.2012
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Finanziare lo sviluppo di software libero: l'esempio di Osmand

pcav
Il 09/08/2012 16:46, Niccolo Rigacci ha scritto:
> Alcuni di voi conosceranno Osmand [1], il programma di
> navigazione per Android basato sulle mappe di OpenStreetMap.
>
> E' immaginabile che il sito bidforfix.com possa diventare
> intermediario e garante del sistema, magari tramite meccanismi di
> feedback e di pre-accredito delle somme, per cui non sia
> possibile in futuro promettere dei soldi e poi fare il furbo.
Concordo, questo e' un punto importante per molti progetti. Di
iniziative del genere ce ne sono diverse; il problema ultimo risiede
sempre nella fiducia, che poi e' il senso ultimo dell'esistenza di
sistemi "veri" come Visa o Paypal.
Tienici aggiornati per favore sugli sviluppi, e se ti pare che il
modello possa essere esportato, dacci un howto di come applicarlo ad
altri progetti. Immagino che funzioni al meglio per sw con una vasta
comunita' di utenti, nessuno dei quali disposto ad investire grosse cifre.
A proposito di OSMAnd: capisco bene che esiste una versione "full
featured" a pagamento? Il codice e' tutto libero? Tutto di proprieta' di
un singolo soggetto? Domanda vera: non e' che il mio euro va a
finanziare un oggetto che in qualunque momento (quando funziona
"veramente bene"?) puo' essere privatizzato?
Saluti, e grazie.

--
Paolo Cavallini - Faunalia
www.faunalia.eu
Full contact details at www.faunalia.eu/pc
Nuovi corsi QGIS e PostGIS: http://www.faunalia.it/calendario

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
605 iscritti al 10.7.2012
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Finanziare lo sviluppo di software libero: l'esempio di Osmand

geodrinx
 
Domanda vera: non e' che il mio euro va a
finanziare un oggetto che in qualunque momento (quando funziona
"veramente bene"?) puo' essere privatizzato?

Giusta domanda.  Il dubbio va sempre sciolto.  Sicuramente non avverrà in questo caso, ma ci sono esempi eclatanti e "blasonati" che hanno raccolto lavori e poi se ne sono appropriati e... saluti !

:(

Roberto

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
605 iscritti al 10.7.2012
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Osmand: versione gratuita, a pagamento e licenza GPL

Niccolo Rigacci
In reply to this post by pcav
On Fri, Aug 10, 2012 at 10:49:19AM +0200, Paolo Cavallini wrote:
>
> A proposito di OSMAnd: capisco bene che esiste una versione "full
> featured" a pagamento? Il codice e' tutto libero? Tutto di proprieta' di
> un singolo soggetto? Domanda vera: non e' che il mio euro va a
> finanziare un oggetto che in qualunque momento (quando funziona
> "veramente bene"?) puo' essere privatizzato?

Risposta breve: il copyright pare essere nelle mani dei 4
sviluppatori principali, in caso di "chiusura" del progetto
bisogna fare un fork.

Questa un'analisi più approfondita.

Sul market Android esiste la versione gratis Osmand [1] e quella
a pagamento (3 euri) Osmand+ [2].

Le differenze per ora sono nel download di mappe, limitati a 16
nella versione free. Altra differenza della versione free è
l'impossibilità di scaricare i POI Wikipedia per uso off-line. Mi
pare che non ci siano limiti ad aggiornare una mappa copiandola a
mano nella sdcard.

Esiste poi la versione nightly build che però la devi installare
a mano, non dal market. Questa versione ha gli stessi limiti di
quella gratuita del market.

Il codice sorgente è rilasciato sotto GNU/GPL v3, gli autori
principali sono quattro: Victor Shcherb, Pavol Zibrita, Hardy
Mueller e Stefan Radev. I file sorgenti non sono marcati dal
singolo programmatore, quindi direi che il copyright è
"cumulativo" del progetto.

Il codice sorgente è clonabile con Git [3], da una rapida
occhiata direi che è completo: ricompilandolo dopo aver tolto un
paio di "if" dovrebbe venir fuori il programma intero e senza
limitazioni.

[1] https://play.google.com/store/apps/details?id=net.osmand
[2] https://play.google.com/store/apps/details?id=net.osmand.plus
[3] http://code.google.com/p/osmand/

--
Niccolo Rigacci - http://www.rigacci.net/
Firenze - Italy
Tel. Office: +39-055-9331021, Mobile: +39-327-5619352
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
605 iscritti al 10.7.2012
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Osmand: versione gratuita, a pagamento e licenza GPL

Paolo Mascellani
Ciao,

        ho provato a scaricare il sorgente ed a compilarlo: mi sembra che venga
fuori l'applicazione completa e senza le limitazioni sul download.

Paolo.

> Il codice sorgente è clonabile con Git [3], da una rapida
> occhiata direi che è completo: ricompilandolo dopo aver tolto un
> paio di "if" dovrebbe venir fuori il programma intero e senza
> limitazioni.

--
Paolo Mascellani - [hidden email]
eLabor sc - via Giuseppe Garibaldi 33, 56124 Pisa
http://elabor.homelinux.org - [hidden email]
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
605 iscritti al 10.7.2012
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Osmand: versione gratuita, a pagamento e licenza GPL

Marco Curreli
In reply to this post by Niccolo Rigacci

Con F-Droid si può scaricare la versione completa, e tanti altri programmi liberi per Android.
F-droid si può scaricare sul cellulare da f-droid.org
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
605 iscritti al 10.7.2012
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Osmand: versione gratuita, a pagamento e licenza GPL

Marco Curreli
dimenticavo...
il repo di f-droid ha solo applicazioni compilate dai sorgenti.
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
Non inviate messaggi commerciali.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
605 iscritti al 10.7.2012