OT ma non troppo, H2020

classic Classic list List threaded Threaded
9 messages Options
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

OT ma non troppo, H2020

Francesco P. Lovergine
Lo scorso 11 dicembre sono partite le prime call Horizon2020 che per la comunità
R&D (scientifica, ma non solo, e dato il tenore delle call) significano qualcosa
di preciso e il prossimo path di lavoro per tanti nei prossimi anni.

Sarebbe interessante capire se esiste una sub-comunità GFOSS interessata a fare
massa critica su alcuni temi con la scelta precisa anche di strumenti e obiettivi
coerenti con lai nostra comunità, intorno a cui lavorare.

Una vecchia idea era ventilata in proposito, ma forse si potrebbe pensare
di concretizzare qualcosa di più preciso...

http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/master_calls.html

--
Francesco P. Lovergine
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT ma non troppo, H2020

Giuseppe-2
Ottima idea, ragioniamoci. Buone feste a tutti voi. Giuseppe

Inviato da iPhone

> Il giorno 18/dic/2013, alle ore 13:40, "Francesco P. Lovergine" <[hidden email]> ha scritto:
>
> Lo scorso 11 dicembre sono partite le prime call Horizon2020 che per la comunità
> R&D (scientifica, ma non solo, e dato il tenore delle call) significano qualcosa
> di preciso e il prossimo path di lavoro per tanti nei prossimi anni.
>
> Sarebbe interessante capire se esiste una sub-comunità GFOSS interessata a fare
> massa critica su alcuni temi con la scelta precisa anche di strumenti e obiettivi
> coerenti con lai nostra comunità, intorno a cui lavorare.
>
> Una vecchia idea era ventilata in proposito, ma forse si potrebbe pensare
> di concretizzare qualcosa di più preciso...
>
> http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/master_calls.html
>
> --
> Francesco P. Lovergine
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
> 666 iscritti al 22.7.2013
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT ma non troppo, H2020

frippe12573
In reply to this post by Francesco P. Lovergine
+ 1 per me, interessato!

Eugenio 

> Lo scorso 11 dicembre sono partite le prime call Horizon2020 che per la comunità
> R&D (scientifica, ma non solo, e dato il tenore delle call) significano qualcosa
> di preciso e il prossimo path di lavoro per tanti nei prossimi anni.
>
> Sarebbe interessante capire se esiste una sub-comunità GFOSS interessata a fare
> massa critica su alcuni temi con la scelta precisa anche di strumenti e obiettivi
> coerenti con lai nostra comunità, intorno a cui lavorare.
>
> Una vecchia idea era ventilata in proposito, ma forse si potrebbe pensare
> di concretizzare qualcosa di più preciso...
>
> http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/master_calls.html
>
> --
> Francesco P. Lovergine


_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT ma non troppo, H2020

Francesco P. Lovergine
In reply to this post by Francesco P. Lovergine
On Fri, Dec 20, 2013 at 11:48:18AM +0100, Carlo Cormio wrote:
> Ciao Francesco,
>
> anche io sarei interessato, come pensavi di procedere? Ci sono già
> temi di interesse che hai individuato?
>
> Ciao,
>
> Carlo
>

La mia idea banalizzata: fare l'appello dei possibili partner, capendo:

- chi (ente, SME)
- area applicativa di esperienza e interesse (etichettarsi come gissaroli e
  punto serve a poco, quello lo considero uno skill orizzontale).
  Il settore è importante: geologi piuttosto che ecologi fa da spartiacque
  per le cordate, idem per archeologi ecc.
- eventuali potenziali stakeholders (quasi sempre enti, es. autorità di
  bacino, ecc.)

In soldoni si tratta di capire chi-cosa è possibile considerare per una
o più cordate. Ovviamente H2020 funziona a livello europeo, quindi le
partnership italiane sono una goccia nel mare. Ma almeno sapere che
tizio, caio e sempronio possono essere papabili perché si
parla la stessa lingua (in termini di FOSS) è una possibilità.
Se no tocca nuovamente trovarsi - mia esperienza - a che fare con
gente che

- capisce solo arcgis/envi/ecognition e poco pure quelli
- se mettono mano a software producono solo porcate inusabili
  ed inutili
- non sanno cosa sia una licenza d'uso
- non hanno idea della differenza fra software proprietario e free
  (basta che è gratis)

e così via affastellando esperienze da incubo...


> Il 18/12/2013 13:40, Francesco P. Lovergine ha scritto:
> >Lo scorso 11 dicembre sono partite le prime call Horizon2020 che per la comunità
> >R&D (scientifica, ma non solo, e dato il tenore delle call) significano qualcosa
> >di preciso e il prossimo path di lavoro per tanti nei prossimi anni.
> >
> >Sarebbe interessante capire se esiste una sub-comunità GFOSS interessata a fare
> >massa critica su alcuni temi con la scelta precisa anche di strumenti e obiettivi
> >coerenti con lai nostra comunità, intorno a cui lavorare.
> >
> >Una vecchia idea era ventilata in proposito, ma forse si potrebbe pensare
> >di concretizzare qualcosa di più preciso...
> >
> >http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/master_calls.html
> >

--
Francesco P. Lovergine
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT ma non troppo, H2020

frippe12573
In reply to this post by Francesco P. Lovergine
Ciao a tutti,

come anticipato faccio seguito alla proposta/sondaggio di Frankie per le call H2020:

ente: CNR - Istituto di Geoscienze e Georisorse
area: geologia, energia geotermica
stakeholders: es. enti locali

Saluti

Eugenio

> La mia idea banalizzata: fare l'appello dei possibili partner, capendo:

>
> - chi (ente, SME)
> - area applicativa di esperienza e interesse (etichettarsi come gissaroli e
> punto serve a poco, quello lo considero uno skill orizzontale).
> Il settore è importante: geologi piuttosto che ecologi fa da spartiacque
> per le cordate, idem per archeologi ecc.
> - eventuali potenziali stakeholders (quasi sempre enti, es. autorità di
> bacino, ecc.)
>
> In soldoni si tratta di capire chi-cosa è possibile considerare per una
> o più cordate. Ovviamente H2020 funziona a livello europeo, quindi le
> partnership italiane sono una goccia nel mare. Ma almeno sapere che
> tizio, caio e sempronio possono essere papabili perché si
> parla la stessa lingua (in termini di FOSS) è una possibilità.
> Se no tocca nuovamente trovarsi - mia esperienza - a che fare con
> gente che
>
> - capisce solo arcgis/envi/ecognition e poco pure quelli
> - se mettono mano a software producono solo porcate inusabili
> ed inutili
> - non sanno cosa sia una licenza d'uso
> - non hanno idea della differenza fra software proprietario e free
> (basta che è gratis)
>
> e così via affastellando esperienze da incubo...



_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT ma non troppo, H2020

Carlo Cormio
In reply to this post by Francesco P. Lovergine
Altra "candidatura":

ente: Università di Bologna, DICAM - Dipartimento di Ingegneria Civile,
Chimica, Ambientale e dei materiali
aree: Ingegneria Mineraria Ambientale, Geotermia (modellazione
numerica), Geostatistica.
stakeholders: enti pubblici, multiutility (settore energtico).

Ciao,

Carlo

Il 20/12/2013 11:58, Francesco P. Lovergine ha scritto:

> La mia idea banalizzata: fare l'appello dei possibili partner, capendo:
>
> - chi (ente, SME)
> - area applicativa di esperienza e interesse (etichettarsi come gissaroli e
>    punto serve a poco, quello lo considero uno skill orizzontale).
>    Il settore è importante: geologi piuttosto che ecologi fa da spartiacque
>    per le cordate, idem per archeologi ecc.
> - eventuali potenziali stakeholders (quasi sempre enti, es. autorità di
>    bacino, ecc.)
>
> In soldoni si tratta di capire chi-cosa è possibile considerare per una
> o più cordate. Ovviamente H2020 funziona a livello europeo, quindi le
> partnership italiane sono una goccia nel mare. Ma almeno sapere che
> tizio, caio e sempronio possono essere papabili perché si
> parla la stessa lingua (in termini di FOSS) è una possibilità.
> Se no tocca nuovamente trovarsi - mia esperienza - a che fare con
> gente che
>
> - capisce solo arcgis/envi/ecognition e poco pure quelli
> - se mettono mano a software producono solo porcate inusabili
>    ed inutili
> - non sanno cosa sia una licenza d'uso
> - non hanno idea della differenza fra software proprietario e free
>    (basta che è gratis)
>
> e così via affastellando esperienze da incubo...

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT ma non troppo, H2020

pcav
In reply to this post by Francesco P. Lovergine
- Faunalia IT, PT (SME)
- QGIS development
- eventualmente, area di competenza verticale: ambiente, zoologia.

Grazie.

"Francesco P. Lovergine" <[hidden email]> ha scritto:
On Fri, Dec 20, 2013 at 11:48:18AM +0100, Carlo Cormio wrote:
Ciao Francesco,

anche io sarei interessato, come pensavi di procedere? Ci sono già
temi di interesse che hai individuato?

Ciao,

Carlo


La mia idea banalizzata: fare l'appello dei possibili partner, capendo:

- chi (ente, SME)
- area applicativa di esperienza e interesse (etichettarsi come gissaroli e
punto serve a poco, quello lo considero uno skill orizzontale).
Il settore è importante: geologi piuttosto che ecologi fa da spartiacque
per le cordate, idem per archeologi ecc.
- eventuali potenziali stakeholders (quasi sempre enti, es. autorità di
bacino, ecc.)

In soldoni si tratta di capire chi-cosa è possibile considerare per una
o più cordate. Ovviamente H2020 funziona a livello europeo, quindi le
partnership italiane sono una goccia nel mare. Ma almeno sapere che
tizio, caio e sempronio possono essere papabili perché si
parla la stessa lingua (in termini di FOSS) è una possibilità.
Se no tocca nuovamente trovarsi - mia esperienza - a che fare con
gente che

- capisce solo arcgis/envi/ecognition e poco pure quelli
- se mettono mano a software producono solo porcate inusabili
ed inutili
- non sanno cosa sia una licenza d'uso
- non hanno idea della differenza fra software proprietario e free
(basta che è gratis)

e così via affastellando esperienze da incubo...


Il 18/12/2013 13:40, Francesco P. Lovergine ha scritto:
Lo scorso 11 dicembre sono partite le prime call Horizon2020 che per la comunità
R&D (scientifica, ma non solo, e dato il tenore delle call) significano qualcosa
di preciso e il prossimo path di lavoro per tanti nei prossimi anni.

Sarebbe interessante capire se esiste una sub-comunità GFOSS interessata a fare
massa critica su alcuni temi con la scelta precisa anche di strumenti e obiettivi
coerenti con lai nostra comunità, intorno a cui lavorare.

Una vecchia idea era ventilata in proposito, ma forse si potrebbe pensare
di concretizzare qualcosa di più preciso...

http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/master_calls.html


--
Francesco P. Lovergine


[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013

--
http://faunalia.eu/
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT ma non troppo, H2020

amefad
Pronti! Ci sono anch'io..
- Tepco Srl  SME IT
- webgis, digitizing, basi territoriali
- Urbanistica, Paesaggio, Protezione civile

Amefad


Il giorno domenica 22 dicembre 2013, Paolo Cavallini ha scritto:
- Faunalia IT, PT (SME)
- QGIS development
- eventualmente, area di competenza verticale: ambiente, zoologia.

Grazie.

"Francesco P. Lovergine" <<a href="javascript:_e({}, &#39;cvml&#39;, &#39;frankie@debian.org&#39;);" target="_blank">frankie@...> ha scritto:
On Fri, Dec 20, 2013 at 11:48:18AM +0100, Carlo Cormio wrote:
Ciao Francesco,

anche io sarei interessato, come pensavi di procedere? Ci sono già
temi di interesse che hai individuato?

Ciao,

Carlo


La mia idea banalizzata: fare l'appello dei possibili partner, capendo:

- chi (ente, SME)
- area applicativa di esperienza e interesse (etichettarsi come gissaroli e
punto serve a poco, quello lo considero uno skill orizzontale).
Il settore è importante: geologi piuttosto che ecologi fa da spartiacque
per le cordate, idem per archeologi ecc.
- eventuali potenziali stakeholders (quasi sempre enti, es. autorità di
bacino, ecc.)

In soldoni si tratta di capire chi-cosa è possibile considerare per una
o più cordate. Ovviamente H2020 funziona a livello europeo, quindi le
partnership italiane sono una goccia nel mare. Ma almeno sapere che
tizio, caio e sempronio possono essere papabili perché si
parla la stessa lingua (in termini di FOSS) è una possibilità.
Se no tocca nuovamente trovarsi - mia esperienza - a che fare con
gente che

- capisce solo arcgis/envi/ecognition e poco pure quelli
- se mettono mano a software producono solo porcate inusabili
ed inutili
- non sanno cosa sia una licenza d'uso
- non hanno idea della differenza fra software proprietario e free
(basta che è gratis)

e così via affastellando esperienze da incubo...


Il 18/12/2013 13:40, Francesco P. Lovergine ha scritto:
Lo scorso 11 dicembre sono partite le prime call Horizon2020 che per la comunità
R&D (scientifica, ma non solo, e dato il tenore delle call) significano qualcosa
di preciso e il prossimo path di lavoro per tanti nei prossimi anni.

Sarebbe interessante capire se esiste una sub-comunità GFOSS interessata a fare
massa critica su alcuni temi con la scelta precisa anche di strumenti e obiettivi
coerenti con lai nostra comunità, intorno a cui lavorare.

Una vecchia idea era ventilata in proposito, ma forse si potrebbe pensare
di concretizzare qualcosa di più preciso...

http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/master_calls.html


--
Francesco P. Lovergine


<a href="javascript:_e({}, &#39;cvml&#39;, &#39;Gfoss@lists.gfoss.it&#39;);" target="_blank">Gfoss@...
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013

--
http://faunalia.eu/

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT ma non troppo, H2020

andrea pacifici
Ciao,
anche io sono molto interessato!

- Ente: IRSPS s.r.l
- Area: Advanced studies for planetary exploration and fieldwork on
Earth (geology and remote sensing)
- Stakeolders: enti pubblici, enti di ricerca, beni culturali, agenzie
spaziali, industria petrolifera, etc...

Andrea

Il 22 dicembre 2013 16:33, Amedeo Fadini <[hidden email]> ha scritto:

> Pronti! Ci sono anch'io..
> - Tepco Srl  SME IT
> - webgis, digitizing, basi territoriali
> - Urbanistica, Paesaggio, Protezione civile
>
> Amefad
>
>
> Il giorno domenica 22 dicembre 2013, Paolo Cavallini ha scritto:
>
>> - Faunalia IT, PT (SME)
>> - QGIS development
>> - eventualmente, area di competenza verticale: ambiente, zoologia.
>>
>> Grazie.
>>
>> "Francesco P. Lovergine" <[hidden email]> ha scritto:
>>>
>>> On Fri, Dec 20, 2013 at 11:48:18AM +0100, Carlo Cormio wrote:
>>>>
>>>> Ciao Francesco,
>>>>
>>>> anche io sarei interessato, come pensavi di procedere? Ci sono già
>>>>
>>>> temi di interesse che hai individuato?
>>>>
>>>> Ciao,
>>>>
>>>> Carlo
>>>
>>>
>>>
>>> La mia idea banalizzata: fare l'appello dei possibili partner, capendo:
>>>
>>> - chi (ente, SME)
>>> - area applicativa di esperienza e interesse (etichettarsi come gissaroli
>>> e
>>>
>>> punto serve a poco, quello lo considero uno skill orizzontale).
>>> Il settore è importante: geologi piuttosto che ecologi fa da spartiacque
>>> per le cordate, idem per archeologi ecc.
>>> - eventuali potenziali stakeholders (quasi sempre enti, es. autorità di
>>>
>>> bacino, ecc.)
>>>
>>> In soldoni si tratta di capire chi-cosa è possibile considerare per una
>>> o più cordate. Ovviamente
>>>   H2020
>>> funziona a livello europeo, quindi le
>>> partnership italiane sono una goccia nel mare. Ma almeno sapere che
>>> tizio, caio e sempronio possono essere papabili perché si
>>> parla la stessa lingua (in termini di FOSS) è una possibilità.
>>>
>>> Se no tocca nuovamente trovarsi - mia esperienza - a che fare con
>>> gente che
>>>
>>> - capisce solo arcgis/envi/ecognition e poco pure quelli
>>> - se mettono mano a software producono solo porcate inusabili
>>> ed inutili
>>>
>>> - non sanno cosa sia una licenza d'uso
>>> - non hanno idea della differenza fra software proprietario e free
>>> (basta che è gratis)
>>>
>>> e così via affastellando esperienze da incubo...
>>>
>>>
>>>>
>>>> Il 18/12/2013 13:40, Francesco P. Lovergine ha scritto:
>>>>>
>>>>> Lo scorso 11 dicembre sono partite le prime call Horizon2020 che per la
>>>>> comunità
>>>>> R&D (scientifica, ma non solo, e dato il tenore delle call) significano
>>>>> qualcosa
>>>>>
>>>>> di preciso e il prossimo path di lavoro per tanti nei prossimi anni.
>>>>>
>>>>> Sarebbe interessante capire se esiste una sub-comunità GFOSS
>>>>> interessata a fare
>>>>> massa critica su alcuni temi con la scelta precisa anche di strumenti e
>>>>> obiettivi
>>>>>
>>>>> coerenti con lai nostra comunità, intorno a cui lavorare.
>>>>>
>>>>> Una vecchia idea era ventilata in proposito, ma forse si potrebbe
>>>>> pensare
>>>>> di concretizzare qualcosa di più preciso...
>>>>>
>>>>>
>>>>> http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/master_calls.html
>>>>
>>>>
>>>>
>>> --
>>> Francesco P. Lovergine
>>> ________________________________
>>>
>>> [hidden email]
>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>
>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>> 666 iscritti al 22.7.2013
>>
>>
>> --
>> http://faunalia.eu/
>
>
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 666 iscritti al 22.7.2013



--
_____________________________
Andrea Pacifici, PhD
Senior Geologist Consultant
IRSPS s.r.l.
Pescara - Italy

voice +39-328-0991808
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013