R: Re: Basta tagli dalla parte sbagliata

classic Classic list List threaded Threaded
5 messages Options
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

R: Re: Basta tagli dalla parte sbagliata

Daniele Drago
>Grazie per la notizia. Avete considerato l'idea di reinvestire una
>parte di questo risparmio nel miglioramento di QGIS stesso?
>A mio avviso questa e' la cosa importante: avviare un circolo virtuoso
>uso-risparmio-reinvesto-miglioro-godo, non fare leggi inutili(zzabili).
>Saluti.

Reinvestire ?
http://www.lastampa.it/2013/03/13/cronaca/politica/conti-regionali-l-allarme-
di-cota-a-giugno-avremo-una-crisi-di-cassa-MdXqt1kxcSMyXDyF4x1P9N/pagina.html

Siamo in una situazione drammatica, l'idea al massimo è cercare di trovare
qualche spicciolo in progetti europei. Se possibile, qualcosa faremo, e per
quanto possibile, è stato fatto attraverso la formazione. Siamo in un periodo
in cui abbiamo timori per gli stipendi, qualsiasi prospettiva futura in merito
ad investimenti è soltanto una ipotesi. Ragioniamo sempre nei termini di quando
questa bufera finirà se finirà.
Un altro lavoro che si cerca di fare è di diffondere il verbo verso la libera
professione, al fine della progressiva dematerializzazione documentale (la
presenza di formati aperti utilizzabili da sw liberi favorisce la
dematerializzazione).
Nel mentre abbiamo sempre più richieste dal personale tecnico interno
riguardante Qgis.
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
638 iscritti al 28.2.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: R: Re: Basta tagli dalla parte sbagliata

pcav
-----BEGIN PGP SIGNED MESSAGE-----
Hash: SHA1

Il 13/03/2013 16:53, Daniele Drago ha scritto:

> Reinvestire ?
> http://www.lastampa.it/2013/03/13/cronaca/politica/conti-regionali-l-allarme-
>
>
di-cota-a-giugno-avremo-una-crisi-di-cassa-MdXqt1kxcSMyXDyF4x1P9N/pagina.html

certo, sappiamo tutti in che condizioni versano le finanze pubbliche.
quello che pero' mi stupisce e' il fatto che nonostante questo, i
soldi per acquistare licenze si trovino (ero ieri in un comune che
aveva appena speso 100 k€ per questo), mentre il sw libero viene usato
solo per risparmiare.
questo e' il punto, non le leggi.
intendiamoci: sto parlando in modo assolutamente generico, non della
situazione specifica.
saluti.
- --
Paolo Cavallini - Faunalia
www.faunalia.eu
Full contact details at www.faunalia.eu/pc
Nuovi corsi QGIS e PostGIS: http://www.faunalia.it/calendario
-----BEGIN PGP SIGNATURE-----
Version: GnuPG v1.4.12 (GNU/Linux)
Comment: Using GnuPG with Mozilla - http://enigmail.mozdev.org/

iEYEARECAAYFAlFAoigACgkQ/NedwLUzIr4SjQCfWIxMM9fqz74iMAngnp5fMvUU
opkAn0KEZEk/yYbaUAgftwCbuTnxwdv6
=J/tY
-----END PGP SIGNATURE-----
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
638 iscritti al 28.2.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: R: Re: Basta tagli dalla parte sbagliata

Stefano Salvador
> certo, sappiamo tutti in che condizioni versano le finanze pubbliche.
> quello che pero' mi stupisce e' il fatto che nonostante questo, i
> soldi per acquistare licenze si trovino (ero ieri in un comune che
> aveva appena speso 100 k€ per questo), mentre il sw libero viene usato
> solo per risparmiare.

Quello che io ho constatato nella mia realtà è che le regole per
redigere appalti e gare per il software derivano in gran parte da
quelle per i beni materiali. Quindi il funzionario o dirigente si
trova in un terrritorio conosciuto se deve trovare il modo di
stanziare soldi e redigere una gara per comprare un certo numero di
"pezzi" software, mentre per sostenere lo sviluppo del software OS non
si sa a che regole affidarsi.

Nella mia struttura ho messo in produzione Postgres/Geoserver al posto
di alternative Arc* e molte analisi che richiedevano moduli costosi le
ho fatte con GRASS  e QGis. Il tutto realizzando risparmi notevoli,
però non saprei proprio come far arrivare anche un decimo di quanto
risparmiato ai relativi sviluppatori, anche si trovassero i soldi. Le
strade possibili per ora sono solo l'assistenza, la formazione e lo
sviluppo di personalizzazioni, ma non è detto che poi i soldi che
investo li finiscano poi alla comunità degli sviluppatori.

Un discorso a parte poi si dovrebbe fare per lo sviluppo ex novo di
applicazioni, come ad esempio per i vari servizi web che si usano
sempre di più.

Ciao,

Stefano
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
638 iscritti al 28.2.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: R: Re: Basta tagli dalla parte sbagliata

pcav
-----BEGIN PGP SIGNED MESSAGE-----
Hash: SHA1

Il 13/03/2013 17:19, Stefano Salvador ha scritto:

> Nella mia struttura ho messo in produzione Postgres/Geoserver al
> posto di alternative Arc* e molte analisi che richiedevano moduli
> costosi le ho fatte con GRASS  e QGis. Il tutto realizzando
> risparmi notevoli, però non saprei proprio come far arrivare anche
> un decimo di quanto risparmiato ai relativi sviluppatori, anche si
> trovassero i soldi. Le strade possibili per ora sono solo
> l'assistenza, la formazione e lo sviluppo di personalizzazioni, ma
> non è detto che poi i soldi che investo li finiscano poi alla
> comunità degli sviluppatori.

Infatti, questa e' la strada maestra. La sicurezza che quanto investi
vada a finire nello sviluppo "vero" te la danno le clausole
contrattuali: come indicava Simone, e mi pare anche Andrea, basta
mettere in contratto la clausola che tutto il codice deve essere
incluso nei repo originali come condizione essenziale per il pagamento.
Ad es., la Fancia, molto piu' centralizzata dell'Italia, e' partita su
GFOSS con molto ritardo rispetto all'Italia, ma ora di routine si
stanno facendo sistemare bugs per loro critici, o sviluppare funzioni
importanti, reinvestendo un 10-20% dei risparmi dovuti al mancato
acquisto delle licenze.
In Italia stanno gia' percorrendo questa strada la Regione Toscana,
l'Emilia Romagna, le ARPA di Toscana e Piemonte, e probabilmente
altre, con risultati mi pare eccellenti.
Cordiali saluti.

- --
Paolo Cavallini - Faunalia
www.faunalia.eu
Full contact details at www.faunalia.eu/pc
Nuovi corsi QGIS e PostGIS: http://www.faunalia.it/calendario
-----BEGIN PGP SIGNATURE-----
Version: GnuPG v1.4.12 (GNU/Linux)
Comment: Using GnuPG with Mozilla - http://enigmail.mozdev.org/

iEYEARECAAYFAlFAtgcACgkQ/NedwLUzIr7/8wCfWw6Y53bCiz037Qf5xuSwZI6R
fe8Anirfaw2JOygF81fvUSbFZM3/kGje
=vpWI
-----END PGP SIGNATURE-----
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
638 iscritti al 28.2.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Era: Basta tagli dalla parte sbagliata

giuliano su Tiscali
In reply to this post by Daniele Drago
On Wed, 13 Mar 2013 16:53:23 +0100 (CET)
Daniele Drago <[hidden email]> wrote:

> >Grazie per la notizia. A.......
>
> Reinvestire ?
> http://www.lastampa.it/2013/03/13/cronaca/politica/conti-regionali-l-allarme-
> di-cota-a-giugno-avremo-una-crisi-di-cassa-MdXqt1kxcSMyXDyF4x1P9N/pagina.html
>
> Siamo in una situazione drammatica, .......
> Un altro lavoro che si cerca di fare è di diffondere il verbo verso la libera
> professione, al fine della progressiva dematerializzazione documentale (la
> presenza di formati aperti utilizzabili da sw liberi favorisce la
> dematerializzazione).

e cominciare a dire ad Agenzia del Territorio / Sogei di smettere con i
loro indicibili (ed indecenti) Docfa, Pregeo, ecc. ???

ciao,
giuliano

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
638 iscritti al 28.2.2013