Terremoto

classic Classic list List threaded Threaded
71 messages Options
1234
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

giohappy
Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2

giovanni

Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]> ha
scritto:

> 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <[hidden email]
> >:
> > Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
> > Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un applicativo
> per
> > cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle schede
> della
> > Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>
> potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>
> http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>
> > grazie
> > r
> >
>
>
>
> --
> ciao
> Luca
>
> www.lucadelu.org
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 807 iscritti al 31/03/2016
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Ruggero Bonisolli
Grazie per le indicazioni.
Ho provato a sentire il POLITO per la loro procedura. Per geopaparazzi
pensavo ma non ne ho mai fatto uso. Il problema è che mi farebbe comodo
usare uno smart con SO windows.
Vediamo cosa si può fare.
r

Il 29/08/2016 10:59, G. Allegri ha scritto:

> Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
> Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
> stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
> https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
>
> giovanni
>
> Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]
> <mailto:[hidden email]>> ha scritto:
>
>     2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli
>     <[hidden email] <mailto:[hidden email]>>:
>     > Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
>     > Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
>     applicativo per
>     > cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle
>     schede della
>     > Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>
>     potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>
>     http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>     <http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/>
>
>     > grazie
>     > r
>     >
>
>
>
>     --
>     ciao
>     Luca
>
>     www.lucadelu.org <http://www.lucadelu.org>
>     _______________________________________________
>     [hidden email] <mailto:[hidden email]>
>     http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>     <http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss>
>     Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>     I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>     posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
>     807 iscritti al 31/03/2016
>
>

--

Arch. Ruggero Bonisolli

(*LPE*) Laboratorio di Progettazione Ecologica – (*LADeC*) Laboratorio
Analisi Dati e Cartografie

(*DAStU*) Dipartimento di Architettura e Studi Urbani

Politecnico di Milano

       

Via Bonardi, 9

20133 Milano

Tel 02239994 41/42

Fax 02 239994444


_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Silvia Franceschi
In reply to this post by giohappy
Ciao a tutti,
a dire il vero noi avevamo creato anche già un prototipo di scheda di
agibilità per geopaparazzi per il terremoto in Emilia, ma poi nessuno ha
voluto provare ad usarla.
Se pensate possa essere utile e ci mandate quella aggiornata possiamo
provvedere a crearla
Se c'è bisogno di insegnarvi ad usare geopaparazzi in modo un po'
strutturato con la possibilità di scaricare direttamente i dati, allora
possiamo metterci d'accordo per e vi affianchiamo per un paio di giorni.

Buona giornata

Silvia



2016-08-29 10:59 GMT+02:00 G. Allegri <[hidden email]>:

> Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
> Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
> stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
> https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
>
> giovanni
>
> Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]> ha
> scritto:
>
> > 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <
> [hidden email]
> > >:
> > > Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
> > > Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
> applicativo
> > per
> > > cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle schede
> > della
> > > Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
> >
> > potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
> >
> > http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
> >
> > > grazie
> > > r
> > >
> >
> >
> >
> > --
> > ciao
> > Luca
> >
> > www.lucadelu.org
> > _______________________________________________
> > [hidden email]
> > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> > dell'Associazione GFOSS.it.
> > 807 iscritti al 31/03/2016
> >
>
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 807 iscritti al 31/03/2016
>


--
ing. Silvia Franceschi
Via Latemar, 22
38030 Castello di Fiemme (TN)

tel: 0039 -3384501332

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Ruggero Bonisolli
Questa notizia mi sembra molto interessante ... come possiamo a fare a
saperne di più? Cosa si intende per "ci mandate quella aggiornata"? Se
si intende la scheda tipo posso procurarla.
fatemi sapere la questione mi sembra importante e interessante.
r

Il 29/08/2016 11:26, Silvia Franceschi ha scritto:

> Ciao a tutti,
> a dire il vero noi avevamo creato anche già un prototipo di scheda di
> agibilità per geopaparazzi per il terremoto in Emilia, ma poi nessuno ha
> voluto provare ad usarla.
> Se pensate possa essere utile e ci mandate quella aggiornata possiamo
> provvedere a crearla
> Se c'è bisogno di insegnarvi ad usare geopaparazzi in modo un po'
> strutturato con la possibilità di scaricare direttamente i dati, allora
> possiamo metterci d'accordo per e vi affianchiamo per un paio di giorni.
>
> Buona giornata
>
> Silvia
>
>
>
> 2016-08-29 10:59 GMT+02:00 G. Allegri <[hidden email]>:
>
>> Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
>> Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
>> stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
>> https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
>>
>> giovanni
>>
>> Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]> ha
>> scritto:
>>
>>> 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <
>> [hidden email]
>>>> :
>>>> Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
>>>> Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
>> applicativo
>>> per
>>>> cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle schede
>>> della
>>>> Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>>> potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>>>
>>> http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>>>
>>>> grazie
>>>> r
>>>>
>>>
>>>
>>> --
>>> ciao
>>> Luca
>>>
>>> www.lucadelu.org
>>> _______________________________________________
>>> [hidden email]
>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>>
>> _______________________________________________
>> [hidden email]
>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>> dell'Associazione GFOSS.it.
>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>
>
>
>
>
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
> 807 iscritti al 31/03/2016

--

Arch. Ruggero Bonisolli

(*LPE*) Laboratorio di Progettazione Ecologica – (*LADeC*) Laboratorio
Analisi Dati e Cartografie

(*DAStU*) Dipartimento di Architettura e Studi Urbani

Politecnico di Milano

       

Via Bonardi, 9

20133 Milano

Tel 02239994 41/42

Fax 02 239994444


_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

giohappy
In reply to this post by Ruggero Bonisolli
In teoria EDAM dovrebbe poter girare anche su SO Windows, visto che è fatto
con Titanium (framework di sviluppo app multipiattaforma), ma non è stata
compilata l'app...

giovanni

Il giorno 29 agosto 2016 11:17, Ruggero Bonisolli <
[hidden email]> ha scritto:

> Grazie per le indicazioni.
> Ho provato a sentire il POLITO per la loro procedura. Per geopaparazzi
> pensavo ma non ne ho mai fatto uso. Il problema è che mi farebbe comodo
> usare uno smart con SO windows.
> Vediamo cosa si può fare.
> r
>
> Il 29/08/2016 10:59, G. Allegri ha scritto:
>
> Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
> Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
> stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
> https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
>
> giovanni
>
> Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]> ha
> scritto:
>
>> 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <[hidden email]
>> >:
>> > Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
>> > Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
>> applicativo per
>> > cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle schede
>> della
>> > Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>>
>> potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>>
>> http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>>
>> > grazie
>> > r
>> >
>>
>>
>>
>> --
>> ciao
>> Luca
>>
>> www.lucadelu.org
>> _______________________________________________
>> [hidden email]
>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>> dell'Associazione GFOSS.it.
>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>
>
>
>
> --
>
> Arch. Ruggero Bonisolli
>
> (*LPE*) Laboratorio di Progettazione Ecologica – (*LADeC*) Laboratorio
> Analisi Dati e Cartografie
>
> (*DAStU*) Dipartimento di Architettura e Studi Urbani
>
> Politecnico di Milano
>
> Via Bonardi, 9
>
> 20133 Milano
>
> Tel 02239994 41/42
>
> Fax 02 239994444
>
>
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Marco
In reply to this post by Luca Delucchi
Concordo

Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]> ha
scritto:

> 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <[hidden email]
> >:
> > Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
> > Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un applicativo
> per
> > cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle schede
> della
> > Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>
> potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>
> http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>
> > grazie
> > r
> >
>
>
>
> --
> ciao
> Luca
>
> www.lucadelu.org
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 807 iscritti al 31/03/2016
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Piergiorgio Cipriano
In reply to this post by Silvia Franceschi
"Terremoto Emilia: domande e risposte sui sopralluoghi e le verifiche di
agibilità"
http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/terremoto_emilia_verifiche.wp


"​Quando si verifica un terremoto è necessario prestare immediato soccorso
alla popolazione e rilevare in modo uniforme e veloce i danni subiti dagli
edifici, per distinguere le costruzioni agibili da quelle che devono essere
interdette del tutto o in parte.
La rilevazione della gravità delle lesioni riportate dalle costruzioni è
stata realizzata negli ultimi trent'anni dallo Stato e dalle Regioni con
l’aiuto di schede di rilevazione per favorire l’omogeneità e la
tracciabilità dei dati.
A partire dal terremoto del 1997 in Umbria e Marche, il Dipartimento della
Protezione Civile ha messo a punto una scheda ed un manuale destinati a
questi scopi, che sono stati utilizzati in tutte le emergenze, sino al
terremoto dell’Aquila del 2009. Contemporaneamente, in raccordo con le
Regioni, sono stati formati i tecnici da allertare in situazioni di
emergenza. Inoltre, sono stati predisposti gli strumenti informatici per
gestire il gran numero di schede prodotte dopo questo tipo di eventi.
A luglio 2014 è stata approvata la versione aggiornata della “Scheda Aedes
per il rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilità per edifici
ordinari nell’emergenza post-sismica” e del relativo Manuale di
compilazione."


http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_pub.wp;jsessionid=71642C560FFE46E1E4F0933E1EB6D07E.worker3?contentId=PUB5




pg

______________________________
Piergiorgio Cipriano
https://twitter.com/PgCipriano


Il giorno 29 agosto 2016 11:26, Silvia Franceschi <
[hidden email]> ha scritto:

> Ciao a tutti,
> a dire il vero noi avevamo creato anche già un prototipo di scheda di
> agibilità per geopaparazzi per il terremoto in Emilia, ma poi nessuno ha
> voluto provare ad usarla.
> Se pensate possa essere utile e ci mandate quella aggiornata possiamo
> provvedere a crearla
> Se c'è bisogno di insegnarvi ad usare geopaparazzi in modo un po'
> strutturato con la possibilità di scaricare direttamente i dati, allora
> possiamo metterci d'accordo per e vi affianchiamo per un paio di giorni.
>
> Buona giornata
>
> Silvia
>
>
>
> 2016-08-29 10:59 GMT+02:00 G. Allegri <[hidden email]>:
>
> > Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
> > Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
> > stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
> > https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
> >
> > giovanni
> >
> > Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]> ha
> > scritto:
> >
> > > 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <
> > [hidden email]
> > > >:
> > > > Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
> > > > Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
> > applicativo
> > > per
> > > > cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle schede
> > > della
> > > > Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
> > >
> > > potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
> > >
> > > http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
> > >
> > > > grazie
> > > > r
> > > >
> > >
> > >
> > >
> > > --
> > > ciao
> > > Luca
> > >
> > > www.lucadelu.org
> > > _______________________________________________
> > > [hidden email]
> > > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> > > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> > > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> > > dell'Associazione GFOSS.it.
> > > 807 iscritti al 31/03/2016
> > >
> >
> > _______________________________________________
> > [hidden email]
> > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> > dell'Associazione GFOSS.it.
> > 807 iscritti al 31/03/2016
> >
>
>
>
> --
> ing. Silvia Franceschi
> Via Latemar, 22
> 38030 Castello di Fiemme (TN)
>
> tel: 0039 -3384501332
>
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 807 iscritti al 31/03/2016
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Piergiorgio Cipriano
Dal Manuale AEDES (pag. 23 -
http://www.protezionecivile.gov.it/resources/cms/documents/2_LRManualeAedes_31_ottobre_GU_.pdf
):

"...  si evidenzia l’importanza della creazione di un “catasto” degli
aggregati/edifici (da attuare in tempo di “pace”), quale utile strumento
per la fase di gestione dell’emergenza tecnica."

Se in OSM tutti gli "edifici" fossero davvero "edifici" (!) ... OSM
potrebbe diventare davvero una base di partenza per il "catasto" in cui si
parla in AEDES.

Nei giorni del terremoto 2002 ero a pochi chilometri da San Giuliano di
Puglia.
A San Giuliano in OSM c'è questo: http://osm.org/go/xc2YTogFh-
E anche in altri paesi e città italiane già colpite da terremoti in OSM
quando va bene ci sono "cassoni" ... ma non "edifici":
- Assisi: http://osm.org/go/xdG6gW0U0-
- L'Aquila: http://osm.org/go/xdKFeKmbV--
- Ferrara: http://osm.org/go/xdVwGK_sn
- Mirandola: http://osm.org/go/xX~zvN8nI




pg

______________________________
Piergiorgio Cipriano
https://twitter.com/PgCipriano


Il giorno 29 agosto 2016 14:36, Piergiorgio Cipriano <[hidden email]>
ha scritto:

> "Terremoto Emilia: domande e risposte sui sopralluoghi e le verifiche di
> agibilità"
> http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/terremoto_emilia_verifiche.wp
>
>
> "​Quando si verifica un terremoto è necessario prestare immediato soccorso
> alla popolazione e rilevare in modo uniforme e veloce i danni subiti dagli
> edifici, per distinguere le costruzioni agibili da quelle che devono essere
> interdette del tutto o in parte.
> La rilevazione della gravità delle lesioni riportate dalle costruzioni è
> stata realizzata negli ultimi trent'anni dallo Stato e dalle Regioni con
> l’aiuto di schede di rilevazione per favorire l’omogeneità e la
> tracciabilità dei dati.
> A partire dal terremoto del 1997 in Umbria e Marche, il Dipartimento della
> Protezione Civile ha messo a punto una scheda ed un manuale destinati a
> questi scopi, che sono stati utilizzati in tutte le emergenze, sino al
> terremoto dell’Aquila del 2009. Contemporaneamente, in raccordo con le
> Regioni, sono stati formati i tecnici da allertare in situazioni di
> emergenza. Inoltre, sono stati predisposti gli strumenti informatici per
> gestire il gran numero di schede prodotte dopo questo tipo di eventi.
> A luglio 2014 è stata approvata la versione aggiornata della “Scheda Aedes
> per il rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilità per edifici
> ordinari nell’emergenza post-sismica” e del relativo Manuale di
> compilazione."
>
> ​http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_pub.wp;jsessionid=
> 71642C560FFE46E1E4F0933E1EB6D07E.worker3?contentId=PUB5
>
>
>
>
> pg
>
> ______________________________
> Piergiorgio Cipriano
> https://twitter.com/PgCipriano
>
>
> Il giorno 29 agosto 2016 11:26, Silvia Franceschi <
> [hidden email]> ha scritto:
>
>> Ciao a tutti,
>> a dire il vero noi avevamo creato anche già un prototipo di scheda di
>> agibilità per geopaparazzi per il terremoto in Emilia, ma poi nessuno ha
>> voluto provare ad usarla.
>> Se pensate possa essere utile e ci mandate quella aggiornata possiamo
>> provvedere a crearla
>> Se c'è bisogno di insegnarvi ad usare geopaparazzi in modo un po'
>> strutturato con la possibilità di scaricare direttamente i dati, allora
>> possiamo metterci d'accordo per e vi affianchiamo per un paio di giorni.
>>
>> Buona giornata
>>
>> Silvia
>>
>>
>>
>> 2016-08-29 10:59 GMT+02:00 G. Allegri <[hidden email]>:
>>
>> > Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
>> > Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
>> > stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
>> > https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
>> >
>> > giovanni
>> >
>> > Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]> ha
>> > scritto:
>> >
>> > > 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <
>> > [hidden email]
>> > > >:
>> > > > Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
>> > > > Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
>> > applicativo
>> > > per
>> > > > cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle schede
>> > > della
>> > > > Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>> > >
>> > > potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>> > >
>> > > http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>> > >
>> > > > grazie
>> > > > r
>> > > >
>> > >
>> > >
>> > >
>> > > --
>> > > ciao
>> > > Luca
>> > >
>> > > www.lucadelu.org
>> > > _______________________________________________
>> > > [hidden email]
>> > > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>> > > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>> > > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>> posizioni
>> > > dell'Associazione GFOSS.it.
>> > > 807 iscritti al 31/03/2016
>> > >
>> >
>> > _______________________________________________
>> > [hidden email]
>> > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>> > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>> > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>> > dell'Associazione GFOSS.it.
>> > 807 iscritti al 31/03/2016
>> >
>>
>>
>>
>> --
>> ing. Silvia Franceschi
>> Via Latemar, 22
>> 38030 Castello di Fiemme (TN)
>>
>> tel: 0039 -3384501332
>>
>> _______________________________________________
>> [hidden email]
>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>> dell'Associazione GFOSS.it.
>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>
>
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

giohappy
Eh sì Piergiorgio, OSM a livello di edifici è messo malino.
Dove disponibili potrebbero essere fatti degli upload batch delle CTR
vettoriali. In qualche città mi sembra sia un approccio già utilizzato.

giovanni

Il giorno 29 agosto 2016 15:05, Piergiorgio Cipriano <[hidden email]>
ha scritto:

> Dal Manuale AEDES (pag. 23 - http://www.protezionecivile.
> gov.it/resources/cms/documents/2_LRManualeAedes_31_ottobre_GU_.pdf):
>
> "...  si evidenzia l’importanza della creazione di un “catasto” degli
> aggregati/edifici (da attuare in tempo di “pace”), quale utile strumento
> per la fase di gestione dell’emergenza tecnica."
>
> Se in OSM tutti gli "edifici" fossero davvero "edifici" (!) ... OSM
> potrebbe diventare davvero una base di partenza per il "catasto" in cui si
> parla in AEDES.
>
> Nei giorni del terremoto 2002 ero a pochi chilometri da San Giuliano di
> Puglia.
> A San Giuliano in OSM c'è questo: http://osm.org/go/xc2YTogFh-
> E anche in altri paesi e città italiane già colpite da terremoti in OSM
> quando va bene ci sono "cassoni" ... ma non "edifici":
> - Assisi: http://osm.org/go/xdG6gW0U0-
> - L'Aquila: http://osm.org/go/xdKFeKmbV--
> - Ferrara: http://osm.org/go/xdVwGK_sn
> - Mirandola: http://osm.org/go/xX~zvN8nI
>
>
>
>
> pg
>
> ______________________________
> Piergiorgio Cipriano
> https://twitter.com/PgCipriano
>
>
> Il giorno 29 agosto 2016 14:36, Piergiorgio Cipriano <
> [hidden email]> ha scritto:
>
>> "Terremoto Emilia: domande e risposte sui sopralluoghi e le verifiche di
>> agibilità"
>> http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/terremoto_emilia_verifiche.wp
>>
>>
>> "​Quando si verifica un terremoto è necessario prestare immediato
>> soccorso alla popolazione e rilevare in modo uniforme e veloce i danni
>> subiti dagli edifici, per distinguere le costruzioni agibili da quelle che
>> devono essere interdette del tutto o in parte.
>> La rilevazione della gravità delle lesioni riportate dalle costruzioni è
>> stata realizzata negli ultimi trent'anni dallo Stato e dalle Regioni con
>> l’aiuto di schede di rilevazione per favorire l’omogeneità e la
>> tracciabilità dei dati.
>> A partire dal terremoto del 1997 in Umbria e Marche, il Dipartimento
>> della Protezione Civile ha messo a punto una scheda ed un manuale destinati
>> a questi scopi, che sono stati utilizzati in tutte le emergenze, sino al
>> terremoto dell’Aquila del 2009. Contemporaneamente, in raccordo con le
>> Regioni, sono stati formati i tecnici da allertare in situazioni di
>> emergenza. Inoltre, sono stati predisposti gli strumenti informatici per
>> gestire il gran numero di schede prodotte dopo questo tipo di eventi.
>> A luglio 2014 è stata approvata la versione aggiornata della “Scheda
>> Aedes per il rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilità per
>> edifici ordinari nell’emergenza post-sismica” e del relativo Manuale di
>> compilazione."
>>
>> ​http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_pub.wp;jses
>> sionid=71642C560FFE46E1E4F0933E1EB6D07E.worker3?contentId=PUB5
>>
>>
>>
>>
>> pg
>>
>> ______________________________
>> Piergiorgio Cipriano
>> https://twitter.com/PgCipriano
>>
>>
>> Il giorno 29 agosto 2016 11:26, Silvia Franceschi <
>> [hidden email]> ha scritto:
>>
>>> Ciao a tutti,
>>> a dire il vero noi avevamo creato anche già un prototipo di scheda di
>>> agibilità per geopaparazzi per il terremoto in Emilia, ma poi nessuno ha
>>> voluto provare ad usarla.
>>> Se pensate possa essere utile e ci mandate quella aggiornata possiamo
>>> provvedere a crearla
>>> Se c'è bisogno di insegnarvi ad usare geopaparazzi in modo un po'
>>> strutturato con la possibilità di scaricare direttamente i dati, allora
>>> possiamo metterci d'accordo per e vi affianchiamo per un paio di giorni.
>>>
>>> Buona giornata
>>>
>>> Silvia
>>>
>>>
>>>
>>> 2016-08-29 10:59 GMT+02:00 G. Allegri <[hidden email]>:
>>>
>>> > Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
>>> > Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
>>> > stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
>>> > https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
>>> >
>>> > giovanni
>>> >
>>> > Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]>
>>> ha
>>> > scritto:
>>> >
>>> > > 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <
>>> > [hidden email]
>>> > > >:
>>> > > > Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
>>> > > > Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
>>> > applicativo
>>> > > per
>>> > > > cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle
>>> schede
>>> > > della
>>> > > > Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>>> > >
>>> > > potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>>> > >
>>> > > http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>>> > >
>>> > > > grazie
>>> > > > r
>>> > > >
>>> > >
>>> > >
>>> > >
>>> > > --
>>> > > ciao
>>> > > Luca
>>> > >
>>> > > www.lucadelu.org
>>> > > _______________________________________________
>>> > > [hidden email]
>>> > > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>> > > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>> > > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>>> posizioni
>>> > > dell'Associazione GFOSS.it.
>>> > > 807 iscritti al 31/03/2016
>>> > >
>>> >
>>> > _______________________________________________
>>> > [hidden email]
>>> > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>> > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>> > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>>> > dell'Associazione GFOSS.it.
>>> > 807 iscritti al 31/03/2016
>>> >
>>>
>>>
>>>
>>> --
>>> ing. Silvia Franceschi
>>> Via Latemar, 22
>>> 38030 Castello di Fiemme (TN)
>>>
>>> tel: 0039 -3384501332
>>>
>>> _______________________________________________
>>> [hidden email]
>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>>
>>
>>
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Silvia Franceschi
In reply to this post by Piergiorgio Cipriano
Da quanto ricordo dall'esperienza dell'Abruzzo dove ero stata a fare
verifiche di agibilità il concetto di edificio in questo caso è un po'
diverso da quello che utilizziamo solitamente, ovvero l'edificio come
"casa" può contenere diversi edifici dal punto di vista della scheda di
rilievo danni. Si fa riferimento in particolare ad unità costruttive,
ristrutturazioni, unità abitative verticali ben distinguibili ed altro. Se
vi interessa trovate una spiegazione un po' più dettagliata di questo nel
capitolo 2.4 del manuale per la compilazione AeDES.

In ogni caso oltre all'ortofoto della situazione attuale è fondamentale
avere lo stato del pre evento, è da lì che si parte con l'identificazione
degli edifici e poi la redazione della scheda, e, se non bastasse, deve
essere messo un estratto della situazione pre evento nella scheda danni con
identificato bene l'edificio di cui si sta parlando.
E' disponibile un vettoriale delle zone di OSM precedente all'evento?

Silvia



2016-08-29 15:05 GMT+02:00 Piergiorgio Cipriano <[hidden email]>:

> Dal Manuale AEDES (pag. 23 - http://www.protezionecivile.
> gov.it/resources/cms/documents/2_LRManualeAedes_31_ottobre_GU_.pdf):
>
> "...  si evidenzia l’importanza della creazione di un “catasto” degli
> aggregati/edifici (da attuare in tempo di “pace”), quale utile strumento
> per la fase di gestione dell’emergenza tecnica."
>
> Se in OSM tutti gli "edifici" fossero davvero "edifici" (!) ... OSM
> potrebbe diventare davvero una base di partenza per il "catasto" in cui si
> parla in AEDES.
>
> Nei giorni del terremoto 2002 ero a pochi chilometri da San Giuliano di
> Puglia.
> A San Giuliano in OSM c'è questo: http://osm.org/go/xc2YTogFh-
> E anche in altri paesi e città italiane già colpite da terremoti in OSM
> quando va bene ci sono "cassoni" ... ma non "edifici":
> - Assisi: http://osm.org/go/xdG6gW0U0-
> - L'Aquila: http://osm.org/go/xdKFeKmbV--
> - Ferrara: http://osm.org/go/xdVwGK_sn
> - Mirandola: http://osm.org/go/xX~zvN8nI
>
>
>
>
> pg
>
> ______________________________
> Piergiorgio Cipriano
> https://twitter.com/PgCipriano
>
>
> Il giorno 29 agosto 2016 14:36, Piergiorgio Cipriano <
> [hidden email]> ha scritto:
>
>> "Terremoto Emilia: domande e risposte sui sopralluoghi e le verifiche di
>> agibilità"
>> http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/terremoto_emilia_verifiche.wp
>>
>>
>> "​Quando si verifica un terremoto è necessario prestare immediato
>> soccorso alla popolazione e rilevare in modo uniforme e veloce i danni
>> subiti dagli edifici, per distinguere le costruzioni agibili da quelle che
>> devono essere interdette del tutto o in parte.
>> La rilevazione della gravità delle lesioni riportate dalle costruzioni è
>> stata realizzata negli ultimi trent'anni dallo Stato e dalle Regioni con
>> l’aiuto di schede di rilevazione per favorire l’omogeneità e la
>> tracciabilità dei dati.
>> A partire dal terremoto del 1997 in Umbria e Marche, il Dipartimento
>> della Protezione Civile ha messo a punto una scheda ed un manuale destinati
>> a questi scopi, che sono stati utilizzati in tutte le emergenze, sino al
>> terremoto dell’Aquila del 2009. Contemporaneamente, in raccordo con le
>> Regioni, sono stati formati i tecnici da allertare in situazioni di
>> emergenza. Inoltre, sono stati predisposti gli strumenti informatici per
>> gestire il gran numero di schede prodotte dopo questo tipo di eventi.
>> A luglio 2014 è stata approvata la versione aggiornata della “Scheda
>> Aedes per il rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilità per
>> edifici ordinari nell’emergenza post-sismica” e del relativo Manuale di
>> compilazione."
>>
>> ​http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_pub.wp;jses
>> sionid=71642C560FFE46E1E4F0933E1EB6D07E.worker3?contentId=PUB5
>>
>>
>>
>>
>> pg
>>
>> ______________________________
>> Piergiorgio Cipriano
>> https://twitter.com/PgCipriano
>>
>>
>> Il giorno 29 agosto 2016 11:26, Silvia Franceschi <
>> [hidden email]> ha scritto:
>>
>>> Ciao a tutti,
>>> a dire il vero noi avevamo creato anche già un prototipo di scheda di
>>> agibilità per geopaparazzi per il terremoto in Emilia, ma poi nessuno ha
>>> voluto provare ad usarla.
>>> Se pensate possa essere utile e ci mandate quella aggiornata possiamo
>>> provvedere a crearla
>>> Se c'è bisogno di insegnarvi ad usare geopaparazzi in modo un po'
>>> strutturato con la possibilità di scaricare direttamente i dati, allora
>>> possiamo metterci d'accordo per e vi affianchiamo per un paio di giorni.
>>>
>>> Buona giornata
>>>
>>> Silvia
>>>
>>>
>>>
>>> 2016-08-29 10:59 GMT+02:00 G. Allegri <[hidden email]>:
>>>
>>> > Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
>>> > Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
>>> > stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
>>> > https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
>>> >
>>> > giovanni
>>> >
>>> > Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]>
>>> ha
>>> > scritto:
>>> >
>>> > > 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <
>>> > [hidden email]
>>> > > >:
>>> > > > Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
>>> > > > Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
>>> > applicativo
>>> > > per
>>> > > > cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle
>>> schede
>>> > > della
>>> > > > Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>>> > >
>>> > > potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>>> > >
>>> > > http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>>> > >
>>> > > > grazie
>>> > > > r
>>> > > >
>>> > >
>>> > >
>>> > >
>>> > > --
>>> > > ciao
>>> > > Luca
>>> > >
>>> > > www.lucadelu.org
>>> > > _______________________________________________
>>> > > [hidden email]
>>> > > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>> > > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>> > > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>>> posizioni
>>> > > dell'Associazione GFOSS.it.
>>> > > 807 iscritti al 31/03/2016
>>> > >
>>> >
>>> > _______________________________________________
>>> > [hidden email]
>>> > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>> > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>> > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>>> > dell'Associazione GFOSS.it.
>>> > 807 iscritti al 31/03/2016
>>> >
>>>
>>>
>>>
>>> --
>>> ing. Silvia Franceschi
>>> Via Latemar, 22
>>> 38030 Castello di Fiemme (TN)
>>>
>>> tel: 0039 -3384501332
>>>
>>> _______________________________________________
>>> [hidden email]
>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>>
>>
>>
>

--
ing. Silvia Franceschi
Via Latemar, 22
38030 Castello di Fiemme (TN)

tel: 0039 -3384501332

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Silvia Franceschi
In reply to this post by giohappy
Non basterebbe neppure quelle, la definizione di edificio in questo caso è
diversa, già comunque averne una delimitazione è utile a chi va fuori e non
riesce ad orientarsi tra le macerie.
Basta che sia possibile sovrapporla all'ortofoto attuale.

Silvia


2016-08-29 15:13 GMT+02:00 G. Allegri <[hidden email]>:

> Eh sì Piergiorgio, OSM a livello di edifici è messo malino.
> Dove disponibili potrebbero essere fatti degli upload batch delle CTR
> vettoriali. In qualche città mi sembra sia un approccio già utilizzato.
>
> giovanni
>
> Il giorno 29 agosto 2016 15:05, Piergiorgio Cipriano <
> [hidden email]> ha scritto:
>
>> Dal Manuale AEDES (pag. 23 - http://www.protezionecivile.go
>> v.it/resources/cms/documents/2_LRManualeAedes_31_ottobre_GU_.pdf):
>>
>> "...  si evidenzia l’importanza della creazione di un “catasto” degli
>> aggregati/edifici (da attuare in tempo di “pace”), quale utile strumento
>> per la fase di gestione dell’emergenza tecnica."
>>
>> Se in OSM tutti gli "edifici" fossero davvero "edifici" (!) ... OSM
>> potrebbe diventare davvero una base di partenza per il "catasto" in cui si
>> parla in AEDES.
>>
>> Nei giorni del terremoto 2002 ero a pochi chilometri da San Giuliano di
>> Puglia.
>> A San Giuliano in OSM c'è questo: http://osm.org/go/xc2YTogFh-
>> E anche in altri paesi e città italiane già colpite da terremoti in OSM
>> quando va bene ci sono "cassoni" ... ma non "edifici":
>> - Assisi: http://osm.org/go/xdG6gW0U0-
>> - L'Aquila: http://osm.org/go/xdKFeKmbV--
>> - Ferrara: http://osm.org/go/xdVwGK_sn
>> - Mirandola: http://osm.org/go/xX~zvN8nI
>>
>>
>>
>>
>> pg
>>
>> ______________________________
>> Piergiorgio Cipriano
>> https://twitter.com/PgCipriano
>>
>>
>> Il giorno 29 agosto 2016 14:36, Piergiorgio Cipriano <
>> [hidden email]> ha scritto:
>>
>>> "Terremoto Emilia: domande e risposte sui sopralluoghi e le verifiche di
>>> agibilità"
>>> http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/terremoto_emilia_verifiche.wp
>>>
>>>
>>> "​Quando si verifica un terremoto è necessario prestare immediato
>>> soccorso alla popolazione e rilevare in modo uniforme e veloce i danni
>>> subiti dagli edifici, per distinguere le costruzioni agibili da quelle che
>>> devono essere interdette del tutto o in parte.
>>> La rilevazione della gravità delle lesioni riportate dalle costruzioni è
>>> stata realizzata negli ultimi trent'anni dallo Stato e dalle Regioni con
>>> l’aiuto di schede di rilevazione per favorire l’omogeneità e la
>>> tracciabilità dei dati.
>>> A partire dal terremoto del 1997 in Umbria e Marche, il Dipartimento
>>> della Protezione Civile ha messo a punto una scheda ed un manuale destinati
>>> a questi scopi, che sono stati utilizzati in tutte le emergenze, sino al
>>> terremoto dell’Aquila del 2009. Contemporaneamente, in raccordo con le
>>> Regioni, sono stati formati i tecnici da allertare in situazioni di
>>> emergenza. Inoltre, sono stati predisposti gli strumenti informatici per
>>> gestire il gran numero di schede prodotte dopo questo tipo di eventi.
>>> A luglio 2014 è stata approvata la versione aggiornata della “Scheda
>>> Aedes per il rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilità per
>>> edifici ordinari nell’emergenza post-sismica” e del relativo Manuale di
>>> compilazione."
>>>
>>> ​http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_pub.wp;jses
>>> sionid=71642C560FFE46E1E4F0933E1EB6D07E.worker3?contentId=PUB5
>>>
>>>
>>>
>>>
>>> pg
>>>
>>> ______________________________
>>> Piergiorgio Cipriano
>>> https://twitter.com/PgCipriano
>>>
>>>
>>> Il giorno 29 agosto 2016 11:26, Silvia Franceschi <
>>> [hidden email]> ha scritto:
>>>
>>>> Ciao a tutti,
>>>> a dire il vero noi avevamo creato anche già un prototipo di scheda di
>>>> agibilità per geopaparazzi per il terremoto in Emilia, ma poi nessuno ha
>>>> voluto provare ad usarla.
>>>> Se pensate possa essere utile e ci mandate quella aggiornata possiamo
>>>> provvedere a crearla
>>>> Se c'è bisogno di insegnarvi ad usare geopaparazzi in modo un po'
>>>> strutturato con la possibilità di scaricare direttamente i dati, allora
>>>> possiamo metterci d'accordo per e vi affianchiamo per un paio di giorni.
>>>>
>>>> Buona giornata
>>>>
>>>> Silvia
>>>>
>>>>
>>>>
>>>> 2016-08-29 10:59 GMT+02:00 G. Allegri <[hidden email]>:
>>>>
>>>> > Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
>>>> > Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
>>>> > stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
>>>> > https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
>>>> >
>>>> > giovanni
>>>> >
>>>> > Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]>
>>>> ha
>>>> > scritto:
>>>> >
>>>> > > 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <
>>>> > [hidden email]
>>>> > > >:
>>>> > > > Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
>>>> > > > Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
>>>> > applicativo
>>>> > > per
>>>> > > > cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle
>>>> schede
>>>> > > della
>>>> > > > Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>>>> > >
>>>> > > potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>>>> > >
>>>> > > http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>>>> > >
>>>> > > > grazie
>>>> > > > r
>>>> > > >
>>>> > >
>>>> > >
>>>> > >
>>>> > > --
>>>> > > ciao
>>>> > > Luca
>>>> > >
>>>> > > www.lucadelu.org
>>>> > > _______________________________________________
>>>> > > [hidden email]
>>>> > > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>> > > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>> > > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>>>> posizioni
>>>> > > dell'Associazione GFOSS.it.
>>>> > > 807 iscritti al 31/03/2016
>>>> > >
>>>> >
>>>> > _______________________________________________
>>>> > [hidden email]
>>>> > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>> > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>> > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>>>> posizioni
>>>> > dell'Associazione GFOSS.it.
>>>> > 807 iscritti al 31/03/2016
>>>> >
>>>>
>>>>
>>>>
>>>> --
>>>> ing. Silvia Franceschi
>>>> Via Latemar, 22
>>>> 38030 Castello di Fiemme (TN)
>>>>
>>>> tel: 0039 -3384501332
>>>>
>>>> _______________________________________________
>>>> [hidden email]
>>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>>>
>>>
>>>
>>
>

--
ing. Silvia Franceschi
Via Latemar, 22
38030 Castello di Fiemme (TN)

tel: 0039 -3384501332

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

giohappy
In reply to this post by Silvia Franceschi
>
> In ogni caso oltre all'ortofoto della situazione attuale è fondamentale
> avere lo stato del pre evento, è da lì che si parte con l'identificazione
> degli edifici e poi la redazione della scheda, e, se non bastasse, deve
> essere messo un estratto della situazione pre evento nella scheda danni con
> identificato bene l'edificio di cui si sta parlando.
> E' disponibile un vettoriale delle zone di OSM precedente all'evento?
>

I pbf pregressi sono disponibili, almeno fino ad una certa data passata.
Es. da geofabrik: http://download.geofabrik.de/europe.html#

giovanni


>
> Silvia
>
>
>
> 2016-08-29 15:05 GMT+02:00 Piergiorgio Cipriano <[hidden email]>:
>
>> Dal Manuale AEDES (pag. 23 - http://www.protezionecivile.go
>> v.it/resources/cms/documents/2_LRManualeAedes_31_ottobre_GU_.pdf):
>>
>> "...  si evidenzia l’importanza della creazione di un “catasto” degli
>> aggregati/edifici (da attuare in tempo di “pace”), quale utile strumento
>> per la fase di gestione dell’emergenza tecnica."
>>
>> Se in OSM tutti gli "edifici" fossero davvero "edifici" (!) ... OSM
>> potrebbe diventare davvero una base di partenza per il "catasto" in cui si
>> parla in AEDES.
>>
>> Nei giorni del terremoto 2002 ero a pochi chilometri da San Giuliano di
>> Puglia.
>> A San Giuliano in OSM c'è questo: http://osm.org/go/xc2YTogFh-
>> E anche in altri paesi e città italiane già colpite da terremoti in OSM
>> quando va bene ci sono "cassoni" ... ma non "edifici":
>> - Assisi: http://osm.org/go/xdG6gW0U0-
>> - L'Aquila: http://osm.org/go/xdKFeKmbV--
>> - Ferrara: http://osm.org/go/xdVwGK_sn
>> - Mirandola: http://osm.org/go/xX~zvN8nI
>>
>>
>>
>>
>> pg
>>
>> ______________________________
>> Piergiorgio Cipriano
>> https://twitter.com/PgCipriano
>>
>>
>> Il giorno 29 agosto 2016 14:36, Piergiorgio Cipriano <
>> [hidden email]> ha scritto:
>>
>>> "Terremoto Emilia: domande e risposte sui sopralluoghi e le verifiche di
>>> agibilità"
>>> http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/terremoto_emilia_verifiche.wp
>>>
>>>
>>> "​Quando si verifica un terremoto è necessario prestare immediato
>>> soccorso alla popolazione e rilevare in modo uniforme e veloce i danni
>>> subiti dagli edifici, per distinguere le costruzioni agibili da quelle che
>>> devono essere interdette del tutto o in parte.
>>> La rilevazione della gravità delle lesioni riportate dalle costruzioni è
>>> stata realizzata negli ultimi trent'anni dallo Stato e dalle Regioni con
>>> l’aiuto di schede di rilevazione per favorire l’omogeneità e la
>>> tracciabilità dei dati.
>>> A partire dal terremoto del 1997 in Umbria e Marche, il Dipartimento
>>> della Protezione Civile ha messo a punto una scheda ed un manuale destinati
>>> a questi scopi, che sono stati utilizzati in tutte le emergenze, sino al
>>> terremoto dell’Aquila del 2009. Contemporaneamente, in raccordo con le
>>> Regioni, sono stati formati i tecnici da allertare in situazioni di
>>> emergenza. Inoltre, sono stati predisposti gli strumenti informatici per
>>> gestire il gran numero di schede prodotte dopo questo tipo di eventi.
>>> A luglio 2014 è stata approvata la versione aggiornata della “Scheda
>>> Aedes per il rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilità per
>>> edifici ordinari nell’emergenza post-sismica” e del relativo Manuale di
>>> compilazione."
>>>
>>> ​http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_pub.wp;jses
>>> sionid=71642C560FFE46E1E4F0933E1EB6D07E.worker3?contentId=PUB5
>>>
>>>
>>>
>>>
>>> pg
>>>
>>> ______________________________
>>> Piergiorgio Cipriano
>>> https://twitter.com/PgCipriano
>>>
>>>
>>> Il giorno 29 agosto 2016 11:26, Silvia Franceschi <
>>> [hidden email]> ha scritto:
>>>
>>>> Ciao a tutti,
>>>> a dire il vero noi avevamo creato anche già un prototipo di scheda di
>>>> agibilità per geopaparazzi per il terremoto in Emilia, ma poi nessuno ha
>>>> voluto provare ad usarla.
>>>> Se pensate possa essere utile e ci mandate quella aggiornata possiamo
>>>> provvedere a crearla
>>>> Se c'è bisogno di insegnarvi ad usare geopaparazzi in modo un po'
>>>> strutturato con la possibilità di scaricare direttamente i dati, allora
>>>> possiamo metterci d'accordo per e vi affianchiamo per un paio di giorni.
>>>>
>>>> Buona giornata
>>>>
>>>> Silvia
>>>>
>>>>
>>>>
>>>> 2016-08-29 10:59 GMT+02:00 G. Allegri <[hidden email]>:
>>>>
>>>> > Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
>>>> > Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
>>>> > stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
>>>> > https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
>>>> >
>>>> > giovanni
>>>> >
>>>> > Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]>
>>>> ha
>>>> > scritto:
>>>> >
>>>> > > 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <
>>>> > [hidden email]
>>>> > > >:
>>>> > > > Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
>>>> > > > Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
>>>> > applicativo
>>>> > > per
>>>> > > > cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle
>>>> schede
>>>> > > della
>>>> > > > Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>>>> > >
>>>> > > potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>>>> > >
>>>> > > http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>>>> > >
>>>> > > > grazie
>>>> > > > r
>>>> > > >
>>>> > >
>>>> > >
>>>> > >
>>>> > > --
>>>> > > ciao
>>>> > > Luca
>>>> > >
>>>> > > www.lucadelu.org
>>>> > > _______________________________________________
>>>> > > [hidden email]
>>>> > > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>> > > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>> > > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>>>> posizioni
>>>> > > dell'Associazione GFOSS.it.
>>>> > > 807 iscritti al 31/03/2016
>>>> > >
>>>> >
>>>> > _______________________________________________
>>>> > [hidden email]
>>>> > http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>> > Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>> > I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>>>> posizioni
>>>> > dell'Associazione GFOSS.it.
>>>> > 807 iscritti al 31/03/2016
>>>> >
>>>>
>>>>
>>>>
>>>> --
>>>> ing. Silvia Franceschi
>>>> Via Latemar, 22
>>>> 38030 Castello di Fiemme (TN)
>>>>
>>>> tel: 0039 -3384501332
>>>>
>>>> _______________________________________________
>>>> [hidden email]
>>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>>>
>>>
>>>
>>
>
>
> --
> ing. Silvia Franceschi
> Via Latemar, 22
> 38030 Castello di Fiemme (TN)
>
> tel: 0039 -3384501332
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Alessandro Sarretta
In reply to this post by Silvia Franceschi
Se i comuni o le regioni permettessero il caricamento delle CTR o di
catastali in OSM avremmo una mappa aggiornata a livello nazionale, e
aggiornabile velocemente in caso di emergenze.


On 29/08/2016 15:14, Silvia Franceschi wrote:

> Da quanto ricordo dall'esperienza dell'Abruzzo dove ero stata a fare
> verifiche di agibilità il concetto di edificio in questo caso è un po'
> diverso da quello che utilizziamo solitamente, ovvero l'edificio come
> "casa" può contenere diversi edifici dal punto di vista della scheda di
> rilievo danni. Si fa riferimento in particolare ad unità costruttive,
> ristrutturazioni, unità abitative verticali ben distinguibili ed altro. Se
> vi interessa trovate una spiegazione un po' più dettagliata di questo nel
> capitolo 2.4 del manuale per la compilazione AeDES.
>
> In ogni caso oltre all'ortofoto della situazione attuale è fondamentale
> avere lo stato del pre evento, è da lì che si parte con l'identificazione
> degli edifici e poi la redazione della scheda, e, se non bastasse, deve
> essere messo un estratto della situazione pre evento nella scheda danni con
> identificato bene l'edificio di cui si sta parlando.
> E' disponibile un vettoriale delle zone di OSM precedente all'evento?
Copernicus ha usato (anche) OSM per fare le sue valutazioni di danno.
OSM nella zona è stato aggiornato a tempo di record in un paio di giorni
con questo task http://osmit-tm.wmflabs.org/project/13

Ale

> Silvia
>
>
>
> 2016-08-29 15:05 GMT+02:00 Piergiorgio Cipriano <[hidden email]>:
>
>> Dal Manuale AEDES (pag. 23 - http://www.protezionecivile.
>> gov.it/resources/cms/documents/2_LRManualeAedes_31_ottobre_GU_.pdf):
>>
>> "...  si evidenzia l’importanza della creazione di un “catasto” degli
>> aggregati/edifici (da attuare in tempo di “pace”), quale utile strumento
>> per la fase di gestione dell’emergenza tecnica."
>>
>> Se in OSM tutti gli "edifici" fossero davvero "edifici" (!) ... OSM
>> potrebbe diventare davvero una base di partenza per il "catasto" in cui si
>> parla in AEDES.
>>
>> Nei giorni del terremoto 2002 ero a pochi chilometri da San Giuliano di
>> Puglia.
>> A San Giuliano in OSM c'è questo: http://osm.org/go/xc2YTogFh-
>> E anche in altri paesi e città italiane già colpite da terremoti in OSM
>> quando va bene ci sono "cassoni" ... ma non "edifici":
>> - Assisi: http://osm.org/go/xdG6gW0U0-
>> - L'Aquila: http://osm.org/go/xdKFeKmbV--
>> - Ferrara: http://osm.org/go/xdVwGK_sn
>> - Mirandola: http://osm.org/go/xX~zvN8nI
>>
>>
>>
>>
>> pg
>>
>> ______________________________
>> Piergiorgio Cipriano
>> https://twitter.com/PgCipriano
>>
>>
>> Il giorno 29 agosto 2016 14:36, Piergiorgio Cipriano <
>> [hidden email]> ha scritto:
>>
>>> "Terremoto Emilia: domande e risposte sui sopralluoghi e le verifiche di
>>> agibilità"
>>> http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/terremoto_emilia_verifiche.wp
>>>
>>>
>>> "​Quando si verifica un terremoto è necessario prestare immediato
>>> soccorso alla popolazione e rilevare in modo uniforme e veloce i danni
>>> subiti dagli edifici, per distinguere le costruzioni agibili da quelle che
>>> devono essere interdette del tutto o in parte.
>>> La rilevazione della gravità delle lesioni riportate dalle costruzioni è
>>> stata realizzata negli ultimi trent'anni dallo Stato e dalle Regioni con
>>> l’aiuto di schede di rilevazione per favorire l’omogeneità e la
>>> tracciabilità dei dati.
>>> A partire dal terremoto del 1997 in Umbria e Marche, il Dipartimento
>>> della Protezione Civile ha messo a punto una scheda ed un manuale destinati
>>> a questi scopi, che sono stati utilizzati in tutte le emergenze, sino al
>>> terremoto dell’Aquila del 2009. Contemporaneamente, in raccordo con le
>>> Regioni, sono stati formati i tecnici da allertare in situazioni di
>>> emergenza. Inoltre, sono stati predisposti gli strumenti informatici per
>>> gestire il gran numero di schede prodotte dopo questo tipo di eventi.
>>> A luglio 2014 è stata approvata la versione aggiornata della “Scheda
>>> Aedes per il rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilità per
>>> edifici ordinari nell’emergenza post-sismica” e del relativo Manuale di
>>> compilazione."
>>>
>>> ​http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_pub.wp;jses
>>> sionid=71642C560FFE46E1E4F0933E1EB6D07E.worker3?contentId=PUB5
>>>
>>>
>>>
>>>
>>> pg
>>>
>>> ______________________________
>>> Piergiorgio Cipriano
>>> https://twitter.com/PgCipriano
>>>
>>>
>>> Il giorno 29 agosto 2016 11:26, Silvia Franceschi <
>>> [hidden email]> ha scritto:
>>>
>>>> Ciao a tutti,
>>>> a dire il vero noi avevamo creato anche già un prototipo di scheda di
>>>> agibilità per geopaparazzi per il terremoto in Emilia, ma poi nessuno ha
>>>> voluto provare ad usarla.
>>>> Se pensate possa essere utile e ci mandate quella aggiornata possiamo
>>>> provvedere a crearla
>>>> Se c'è bisogno di insegnarvi ad usare geopaparazzi in modo un po'
>>>> strutturato con la possibilità di scaricare direttamente i dati, allora
>>>> possiamo metterci d'accordo per e vi affianchiamo per un paio di giorni.
>>>>
>>>> Buona giornata
>>>>
>>>> Silvia
>>>>
>>>>
>>>>
>>>> 2016-08-29 10:59 GMT+02:00 G. Allegri <[hidden email]>:
>>>>
>>>>> Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
>>>>> Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
>>>>> stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
>>>>> https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
>>>>>
>>>>> giovanni
>>>>>
>>>>> Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]>
>>>> ha
>>>>> scritto:
>>>>>
>>>>>> 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <
>>>>> [hidden email]
>>>>>>> :
>>>>>>> Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
>>>>>>> Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
>>>>> applicativo
>>>>>> per
>>>>>>> cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle
>>>> schede
>>>>>> della
>>>>>>> Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>>>>>> potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>>>>>>
>>>>>> http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>>>>>>
>>>>>>> grazie
>>>>>>> r
>>>>>>>
>>>>>>
>>>>>>
>>>>>> --
>>>>>> ciao
>>>>>> Luca
>>>>>>
>>>>>> www.lucadelu.org
>>>>>> _______________________________________________
>>>>>> [hidden email]
>>>>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>>>> posizioni
>>>>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>>>>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>>>>>
>>>>> _______________________________________________
>>>>> [hidden email]
>>>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>>>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>>>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>>>>
>>>>
>>>>
>>>> --
>>>> ing. Silvia Franceschi
>>>> Via Latemar, 22
>>>> 38030 Castello di Fiemme (TN)
>>>>
>>>> tel: 0039 -3384501332
>>>>
>>>> _______________________________________________
>>>> [hidden email]
>>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>>>
>>>
>
>
>
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
> 807 iscritti al 31/03/2016
--
--

Alessandro Sarretta

skype/twitter: alesarrett
Web: ilsarrett.wordpress.com <http://ilsarrett.wordpress.com>

Research information:

  * Google scholar profile
    <http://scholar.google.it/citations?user=IsyXargAAAAJ&hl=it>
  * ORCID <http://orcid.org/0000-0002-1475-8686>
  * Research Gate <https://www.researchgate.net/profile/Alessandro_Sarretta>
  * Impactstory <https://impactstory.org/AlessandroSarretta>


_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

giohappy
PS: I planet (compresi i changesets) sono disponiili da metà 2012:
http://planet.openstreetmap.org/planet/

giovanni

Il giorno 29 agosto 2016 15:18, Alessandro Sarretta <
[hidden email]> ha scritto:

> Se i comuni o le regioni permettessero il caricamento delle CTR o di
> catastali in OSM avremmo una mappa aggiornata a livello nazionale, e
> aggiornabile velocemente in caso di emergenze.
>
>
> On 29/08/2016 15:14, Silvia Franceschi wrote:
>
>> Da quanto ricordo dall'esperienza dell'Abruzzo dove ero stata a fare
>> verifiche di agibilità il concetto di edificio in questo caso è un po'
>> diverso da quello che utilizziamo solitamente, ovvero l'edificio come
>> "casa" può contenere diversi edifici dal punto di vista della scheda di
>> rilievo danni. Si fa riferimento in particolare ad unità costruttive,
>> ristrutturazioni, unità abitative verticali ben distinguibili ed altro. Se
>> vi interessa trovate una spiegazione un po' più dettagliata di questo nel
>> capitolo 2.4 del manuale per la compilazione AeDES.
>>
>> In ogni caso oltre all'ortofoto della situazione attuale è fondamentale
>> avere lo stato del pre evento, è da lì che si parte con l'identificazione
>> degli edifici e poi la redazione della scheda, e, se non bastasse, deve
>> essere messo un estratto della situazione pre evento nella scheda danni
>> con
>> identificato bene l'edificio di cui si sta parlando.
>> E' disponibile un vettoriale delle zone di OSM precedente all'evento?
>>
> Copernicus ha usato (anche) OSM per fare le sue valutazioni di danno. OSM
> nella zona è stato aggiornato a tempo di record in un paio di giorni con
> questo task http://osmit-tm.wmflabs.org/project/13
>
> Ale
>
> Silvia
>>
>>
>>
>> 2016-08-29 15:05 GMT+02:00 Piergiorgio Cipriano <[hidden email]>:
>>
>> Dal Manuale AEDES (pag. 23 - http://www.protezionecivile.
>>> gov.it/resources/cms/documents/2_LRManualeAedes_31_ottobre_GU_.pdf):
>>>
>>> "...  si evidenzia l’importanza della creazione di un “catasto” degli
>>> aggregati/edifici (da attuare in tempo di “pace”), quale utile strumento
>>> per la fase di gestione dell’emergenza tecnica."
>>>
>>> Se in OSM tutti gli "edifici" fossero davvero "edifici" (!) ... OSM
>>> potrebbe diventare davvero una base di partenza per il "catasto" in cui
>>> si
>>> parla in AEDES.
>>>
>>> Nei giorni del terremoto 2002 ero a pochi chilometri da San Giuliano di
>>> Puglia.
>>> A San Giuliano in OSM c'è questo: http://osm.org/go/xc2YTogFh-
>>> E anche in altri paesi e città italiane già colpite da terremoti in OSM
>>> quando va bene ci sono "cassoni" ... ma non "edifici":
>>> - Assisi: http://osm.org/go/xdG6gW0U0-
>>> - L'Aquila: http://osm.org/go/xdKFeKmbV--
>>> - Ferrara: http://osm.org/go/xdVwGK_sn
>>> - Mirandola: http://osm.org/go/xX~zvN8nI
>>>
>>>
>>>
>>>
>>> pg
>>>
>>> ______________________________
>>> Piergiorgio Cipriano
>>> https://twitter.com/PgCipriano
>>>
>>>
>>> Il giorno 29 agosto 2016 14:36, Piergiorgio Cipriano <
>>> [hidden email]> ha scritto:
>>>
>>> "Terremoto Emilia: domande e risposte sui sopralluoghi e le verifiche di
>>>> agibilità"
>>>> http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/terremoto_emilia_
>>>> verifiche.wp
>>>>
>>>>
>>>> "​Quando si verifica un terremoto è necessario prestare immediato
>>>> soccorso alla popolazione e rilevare in modo uniforme e veloce i danni
>>>> subiti dagli edifici, per distinguere le costruzioni agibili da quelle
>>>> che
>>>> devono essere interdette del tutto o in parte.
>>>> La rilevazione della gravità delle lesioni riportate dalle costruzioni è
>>>> stata realizzata negli ultimi trent'anni dallo Stato e dalle Regioni con
>>>> l’aiuto di schede di rilevazione per favorire l’omogeneità e la
>>>> tracciabilità dei dati.
>>>> A partire dal terremoto del 1997 in Umbria e Marche, il Dipartimento
>>>> della Protezione Civile ha messo a punto una scheda ed un manuale
>>>> destinati
>>>> a questi scopi, che sono stati utilizzati in tutte le emergenze, sino al
>>>> terremoto dell’Aquila del 2009. Contemporaneamente, in raccordo con le
>>>> Regioni, sono stati formati i tecnici da allertare in situazioni di
>>>> emergenza. Inoltre, sono stati predisposti gli strumenti informatici per
>>>> gestire il gran numero di schede prodotte dopo questo tipo di eventi.
>>>> A luglio 2014 è stata approvata la versione aggiornata della “Scheda
>>>> Aedes per il rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilità per
>>>> edifici ordinari nell’emergenza post-sismica” e del relativo Manuale di
>>>> compilazione."
>>>>
>>>> ​http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_pub.wp;jses
>>>> sionid=71642C560FFE46E1E4F0933E1EB6D07E.worker3?contentId=PUB5
>>>>
>>>>
>>>>
>>>>
>>>> pg
>>>>
>>>> ______________________________
>>>> Piergiorgio Cipriano
>>>> https://twitter.com/PgCipriano
>>>>
>>>>
>>>> Il giorno 29 agosto 2016 11:26, Silvia Franceschi <
>>>> [hidden email]> ha scritto:
>>>>
>>>> Ciao a tutti,
>>>>> a dire il vero noi avevamo creato anche già un prototipo di scheda di
>>>>> agibilità per geopaparazzi per il terremoto in Emilia, ma poi nessuno
>>>>> ha
>>>>> voluto provare ad usarla.
>>>>> Se pensate possa essere utile e ci mandate quella aggiornata possiamo
>>>>> provvedere a crearla
>>>>> Se c'è bisogno di insegnarvi ad usare geopaparazzi in modo un po'
>>>>> strutturato con la possibilità di scaricare direttamente i dati, allora
>>>>> possiamo metterci d'accordo per e vi affianchiamo per un paio di
>>>>> giorni.
>>>>>
>>>>> Buona giornata
>>>>>
>>>>> Silvia
>>>>>
>>>>>
>>>>>
>>>>> 2016-08-29 10:59 GMT+02:00 G. Allegri <[hidden email]>:
>>>>>
>>>>> Sicuramente Geopaparazzi è una soluzione consiglabile.
>>>>>> Altrimenti c'è anche EDAM, che è l'app del Politecnico di Torino, che
>>>>>> stanno già usando ad Amatrice e Accumuli, già impiegata in Emilia:
>>>>>> https://plus.google.com/+GiovanniAllegri/posts/7hhN6DofTv2
>>>>>>
>>>>>> giovanni
>>>>>>
>>>>>> Il giorno 29 agosto 2016 10:53, Luca Delucchi <[hidden email]>
>>>>>>
>>>>> ha
>>>>>
>>>>>> scritto:
>>>>>>
>>>>>> 2016-08-29 10:34 GMT+02:00 Ruggero Bonisolli <
>>>>>>>
>>>>>> [hidden email]
>>>>>>
>>>>>>> :
>>>>>>>> Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
>>>>>>>> Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un
>>>>>>>>
>>>>>>> applicativo
>>>>>>
>>>>>>> per
>>>>>>>
>>>>>>>> cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle
>>>>>>>>
>>>>>>> schede
>>>>>
>>>>>> della
>>>>>>>
>>>>>>>> Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?
>>>>>>>>
>>>>>>> potete usare geopaparazzi, penso sia uno degli strumenti migliori
>>>>>>>
>>>>>>> http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>>>>>>>
>>>>>>> grazie
>>>>>>>> r
>>>>>>>>
>>>>>>>>
>>>>>>>
>>>>>>> --
>>>>>>> ciao
>>>>>>> Luca
>>>>>>>
>>>>>>> www.lucadelu.org
>>>>>>> _______________________________________________
>>>>>>> [hidden email]
>>>>>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>>>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>>>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>>>>>>>
>>>>>> posizioni
>>>>>
>>>>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>>>>>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>>>>>>
>>>>>>> _______________________________________________
>>>>>> [hidden email]
>>>>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>>>>>> posizioni
>>>>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>>>>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>>>>>
>>>>>>
>>>>>
>>>>> --
>>>>> ing. Silvia Franceschi
>>>>> Via Latemar, 22
>>>>> 38030 Castello di Fiemme (TN)
>>>>>
>>>>> tel: 0039 -3384501332
>>>>>
>>>>> _______________________________________________
>>>>> [hidden email]
>>>>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>>>>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>>>>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>>>>> dell'Associazione GFOSS.it.
>>>>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>>>>
>>>>>
>>>>
>>
>>
>> _______________________________________________
>> [hidden email]
>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>> dell'Associazione GFOSS.it.
>> 807 iscritti al 31/03/2016
>>
>
> --
> --
>
> Alessandro Sarretta
>
> skype/twitter: alesarrett
> Web: ilsarrett.wordpress.com <http://ilsarrett.wordpress.com>
>
> Research information:
>
>  * Google scholar profile
>    <http://scholar.google.it/citations?user=IsyXargAAAAJ&hl=it>
>  * ORCID <http://orcid.org/0000-0002-1475-8686>
>  * Research Gate <https://www.researchgate.net/profile/Alessandro_Sarretta
> >
>  * Impactstory <https://impactstory.org/AlessandroSarretta>
>
>
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 807 iscritti al 31/03/2016
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Maurizio Napolitano-2
In reply to this post by Ruggero Bonisolli
Il 29 ago 2016 10:50, "Ruggero Bonisolli" <[hidden email]> ha
scritto:
>
> Richiesta .... faremo rilievi per le agibilità.
> Quale sistema consigliate per georiferire le foto? esiste un applicativo
per cellulare? e per predisporre un db con i campi previsti dalle schede
della Protezione civile e fare tutto in digitale e georiferito?

Io userei questo
https://opendatakit.org/

Da un foglio di calcolo progetti cosa vuoi raccogliere e poi ti fa il
deploy dell'applicazione per smartphone raccogliendo i dati su un db
centrale

Software rilasciato con licenza Apache 2.0

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

stefano campus
Administrator
In reply to this post by Alessandro Sarretta
gli aggregati coincidono con la classe Cassone edilizio (CS_EDI) della specifica national core.
nel db topografico di regione piemonte abbiamo implementato questa classe in collaborazione con il settore sismico regionale ed arpa piemonte.

spero a breve di darvi info su quello che regione piemonte si appresta a fare con strumenti liberi nei prossimi giorni nei luoghi del sisma relativamente alla raccolta ed informatizzazione di agibilità degli edifici.

s.

Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Maurizio Napolitano-2
In reply to this post by Alessandro Sarretta
Il 29 ago 2016 15:18, "Alessandro Sarretta" <[hidden email]>
ha scritto:
>
> Se i comuni o le regioni permettessero il caricamento delle CTR o di
catastali in OSM avremmo una mappa aggiornata a livello nazionale, e
aggiornabile velocemente in caso di emergenze.

Kudos++

..  di recente ho ricevuto una critica sul fatto che promuovevo i dati di
osm che aveva in allegato una mappa di Amatrice con i dati catastali
La critica era "perché fate tutto questo quando ci sono i dati catastali
La mia risposta è stata "hai il permesso di redistribuirli?"
... ovviamente ho ricevuto risposta negativa

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

giohappy
In reply to this post by Maurizio Napolitano-2
>
> Io userei questo
> https://opendatakit.org/
>
> Da un foglio di calcolo progetti cosa vuoi raccogliere e poi ti fa il
> deploy dell'applicazione per smartphone raccogliendo i dati su un db
> centrale
>
> Software rilasciato con licenza Apache 2.0
>


Sì Maurizio, ODK è un'alternativa, ma per niente banale da mettere su il
backend...
EDAM ha già la scheda fatta ad-hoc.



>
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 807 iscritti al 31/03/2016
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

Maurizio Napolitano-2
> Sì Maurizio, ODK è un'alternativa, ma per niente banale da mettere su il
backend...

Non lo uso da parecchio ricordavo ma al tempo offrivano il backend

> EDAM ha già la scheda fatta ad-hoc.

Ottimo allora

>>
>>
>> _______________________________________________
>> [hidden email]
>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
dell'Associazione GFOSS.it.
>> 807 iscritti al 31/03/2016
>
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [QGIS-it-user] Terremoto

stefano campus
Administrator
il rilievo via schede aedes dell'agibilità degli edifici deve essere fatto esclusivamente da personale tecnico che ha seguito uno specifico corso di formazione del dipartimento.
mi dicono che al momento sono circa 5000 persone in tutta italia.

quali strumenti mette a disposizione il dipartimento per il rilievo?

s.

1234