Vantaggi di GRASS

classic Classic list List threaded Threaded
1 message Options
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Vantaggi di GRASS

Francesco de Virgilio
> Il giorno gio, 08/10/2009 alle 23.31 +0200, [hidden email] ha

> scritto:
>
>> Buonasera lista,
>> sto scrivendo per l'Università un piccolo libercolo sull'utilizzo
>> "elementare" di GRASS GIS in archeologia, e avrei bisogno di avere
>> delle solide argomentazioni su quali siano i vantaggi dell'utilizzo di
>> GRASS rispetto ad altri GIS liberi (QGIS) e non (Arc...).
>>
> Ciao Francesco,
> altri ti hanno già risposto sul versante tecnico. Io ti posso aggiungere
> un certo numero di riferimenti propriamente archeologici.
>
> Anzitutto parti da tutti i lavori presentati sin dal 2004 da Arc-Team
> relativamente all'Open Source in Archeologia.
Già fatto da tempo ;) Ammetto senza troppi problemi che le slide dell'Arc-Team sono state per me la conferma decisiva dell'importanza del software libero in archeologia.

> Al GRASS Meeting del 2006 era stato presentato sempre da parte di
> Arc-Team un intervento sull'utilizzo dei voxel (raster 3D) per la
> gestione di dati archeologici di scavo, poi ripresi sempre da Arc-Team e
> da Undine Lieberwirth (quest'ultima al workshop "Archäologie & Computer"
> di Vienna del 2006). A tutt'oggi non mi risulta che queste analisi siano
> possibili con software proprietario.

L'ho apprezzato moltissimo :)

> Dal 2006 in poi si svolgono itinerando in Italia incontri sul software
> libero in archeologia: su http://www.iosa.it/workshop e
> http://www.archaeo-foss.org/ trovi i riferimenti a tutte le edizioni
> sinora svolte. Oltre a testimoniare il crescente interesse da parte
> degli archeologi verso il software libero in generale, non sono mai
> mancate presentazioni su GRASS. I lavori di Emanuel Demetrescu
> sull'archeologia urbana di Roma sono certamente uno degli esempi più
> sorprendenti delle grandi potenzialità di GRASS (e dei software
> connessi) applicati ad un caso di archeologia reale, tra l'altro con
> risultati interessanti anche al di là delle sperimentazioni tecniche (un
> aspetto che considero fondamentale). L'anno prossimo il workshop si
> terrà a Foggia: penso sarebbe una buona occasione per incontrare questa
> viva comunità e scambiare esperienze.
Quando l'ho saputo qualche mese fa sono saltato sulla sedia. Considerato che noi siamo qui a Bari, ci sarò sicuramente.

>
> Del team di sviluppo di GRASS fa parte Michael Barton,
> archeologo/antropologo statunitense che svolge ricerche territoriali sia
> oltreoceano sia in Spagna. Se a livello di documentazione di scavo non
> esiste veramente nessuno standard informatico, certamente per tutto
> quello che riguarda l'archeologia dei paesaggi e il telerilevamento
> GRASS è al passo con qualunque altro software proprietario nella
> gestione e nell'analisi di immagini aeree, dati LIDAR e compagnia bella.
>
> Potrei continuare a lungo. Ti consiglio però di proseguire da solo la
> ricerca, magari partendo da http://grass.osgeo.org/wiki/Archaeology o
> semplicemente digitando "grass gis archaeology" in un motore di ricerca.
> Vedrai che i risultati non mancano!
>
> Infine, come ti è già stato fatto notare, GRASS non è contrapposto ad
> altri software liberi come QGIS o PostGIS, ma piuttosto si integra con
> essi creando un vero e proprio ecosistema, allargato al web tramite gli
> standard WPS e i vari mapping server. Anche su questo esistono
> tonnellate di esempi in rete.
Approfitto per ringraziare tutti per i consigli. Vorrei sottolineare che - dopo lunghe meditazioni - ho già deciso che il software più adatto alle nostre esigenze (in termini di quantità di dati, capacità operative, e professionalità delle persone che ci lavoreranno) è GRASS. La mia mail è dovuta al fatto che il mio libercolo *deve* convincere chi gestisce i progetti all'interno dell'università a investire sul software open source.

Il pericolo che si spenda denaro in sw proprietario è concreto, ed ho bisogno che il mio scritto colpisca nel segno. Quindi, il punto non è "qual'è il sw libero migliore in questo caso", ma "perchè il sw libero - e nello specifico GRASS" è meglio di tutto il resto (open e non).

> Se vorrai condividere il tuo libercolo, tanto meglio :)

Tutto ciò che scrivo è in CC, e sarà rilasciato al momento opportuno :D

> Ciao,
> steko

Ciao e grazie ancora a tutti

--
Francesco de Virgilio
*Ubuntu-it Member and Wiki Editor*
 mailto:[hidden email]
 http://wiki.ubuntu-it.org/FrancescoDeVirgilio
*Wikimedia projects contributor*
 http://en.wikipedia.org/wiki/User:Fradeve11
*OpenStreetMap Mapper*
 http://www.openstreetmap.org/user/Fradeve11
*Blog*
 http://fradeve.netsons.org
              "Love - Peace - Freedom - Free Software"
GPG 0x6482E056 (FP B996 A12C BD52 2A9B CDD3 812D 462D 93B0 6482 E056)
_______________________________________________
Iscriviti all'associazione GFOSS.it: http://www.gfoss.it/drupal/iscrizione
[hidden email]
http://lists.faunalia.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.

signature.asc (278 bytes) Download Attachment
signature.asc (368 bytes) Download Attachment