[gfoss] formato vettoriale per memorizzazione foto

classic Classic list List threaded Threaded
7 messages Options
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

[gfoss] formato vettoriale per memorizzazione foto

Roberto Marzocchi
Sto facendo una ricerca di un buon formato di file vettoriale
interoperabile che possa essere letto facilmente anche con software
commerciali, ma al contempo utile per memorizzare una serie di foto di
cui ho il nome salvato in un campo, ma per cui non vorrei usare il
percorso. La committenza usa gli ESRI geodatabase dove effettivamente si
possono memorizzare campi raster, ma mi piacerebbe fornirgli
un'alternativa migliore e più open..

Ogni suggerimento in tal senso è ben accetto

Grazie,
Roberto

--
Eng. Roberto Marzocchi, PhD
GIS Project Coordinator
Gter srl Innovazione in Geomatica, Gnss e Gis (Unige spin-off)
Piazza De Marini 3/61 - 16123 Genova
P.IVA/CF 01998770992
ph: 010-8694830 - mob: 349-8786575
E-mail: [hidden email]
skype: roberto.marzocchi84
www.gter.it

--
Gter social
www.twitter.com/Gteronline - www.facebook.com/Gteronline - https://plus.google.com/+GterIt/posts
www.linkedin.com/company/gter-srl-innovazione-in-geomatica-gnss-e-gis

-----------------------------------------------------------------
Please consider the environment before printing this email!

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [gfoss] formato vettoriale per memorizzazione foto

Luca Delucchi
2016-05-10 15:28 GMT+02:00 Roberto Marzocchi <[hidden email]>:
> Sto facendo una ricerca di un buon formato di file vettoriale interoperabile
> che possa essere letto facilmente anche con software commerciali, ma al
> contempo utile per memorizzare una serie di foto di cui ho il nome salvato
> in un campo, ma per cui non vorrei usare il percorso. La committenza usa gli
> ESRI geodatabase dove effettivamente si possono memorizzare campi raster, ma
> mi piacerebbe fornirgli un'alternativa migliore e più open..
>

spatialite o postgis?

https://objectiveseesharp.wordpress.com/2012/08/20/storing-an-image-in-sqlite3-as-a-blob/
https://wiki.postgresql.org/wiki/BinaryFilesInDB

>
> Grazie,
> Roberto
>


--
ciao
Luca

www.lucadelu.org
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [gfoss] formato vettoriale per memorizzazione foto

Maurizio Trevisani
Rasterlite?  È uno spatialite dotato di tutte le funzioni per
importare/esportare dati raster.
Ciao,
Maurizio
Il 10/mag/2016 15:37, "Luca Delucchi" <[hidden email]> ha scritto:

> 2016-05-10 15:28 GMT+02:00 Roberto Marzocchi <[hidden email]>:
> > Sto facendo una ricerca di un buon formato di file vettoriale
> interoperabile
> > che possa essere letto facilmente anche con software commerciali, ma al
> > contempo utile per memorizzare una serie di foto di cui ho il nome
> salvato
> > in un campo, ma per cui non vorrei usare il percorso. La committenza usa
> gli
> > ESRI geodatabase dove effettivamente si possono memorizzare campi
> raster, ma
> > mi piacerebbe fornirgli un'alternativa migliore e più open..
> >
>
> spatialite o postgis?
>
>
> https://objectiveseesharp.wordpress.com/2012/08/20/storing-an-image-in-sqlite3-as-a-blob/
> https://wiki.postgresql.org/wiki/BinaryFilesInDB
>
> >
> > Grazie,
> > Roberto
> >
>
>
> --
> ciao
> Luca
>
> www.lucadelu.org
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 807 iscritti al 31/03/2016

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [gfoss] formato vettoriale per memorizzazione foto

a.furieri
In reply to this post by Roberto Marzocchi
On Tue, 10 May 2016 15:28:44 +0200, Roberto Marzocchi wrote:

> Sto facendo una ricerca di un buon formato di file vettoriale
> interoperabile che possa essere letto facilmente anche con software
> commerciali, ma al contempo utile per memorizzare una serie di foto
> di
> cui ho il nome salvato in un campo, ma per cui non vorrei usare il
> percorso. La committenza usa gli ESRI geodatabase dove effettivamente
> si possono memorizzare campi raster, ma mi piacerebbe fornirgli
> un'alternativa migliore e più open..
>
> Ogni suggerimento in tal senso è ben accetto
>

risposta abbastanza ovvia e scontata: SQLite
https://www.sqlite.org/

possibilmente con estensione SpatiaLite che ti consente anche di
avere un pieno supporto per le geometrie vettoriali sostanzialmente
equivalente a quello offerto da PostGIS
https://www.gaia-gis.it/fossil/libspatialite/index

un DB sqlite/splite lo puoi leggere e scrivere direttamente p.es.
con QGIS. ma anche con GDAL/OGR, con MapServer e con tanto altro
SW libero.
se vuoi, lo puoi addirittura utilizzare direttamente su Android
tramite GeoPaparazzi.
http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/

io personalmente non ho mai verificato con mano, ma secondo questi
blogs ESRI ArcGIS a partire dalla 10.2 e' tranquillamente in grado
di leggere  e scrivere un DB sqlite+splite.
http://blog.geomusings.com/2013/08/07/spatialite-and-arcgis-10-dot-2/
https://gisjay.wordpress.com/2013/08/05/arcgis-10-2-released-with-spatialite-support/

ciao Sandro


_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [gfoss] formato vettoriale per memorizzazione foto

Roberto Marzocchi
Grazie Sandro,Maurizio e Luca,

effettivamente era la soluzione che mi sembrava più ragionevole, ma se
provo ad aprire la tebella spatialite a cui ho aggiunto il campo BLOB
per esempio con QGIS questo campo non mi viene visto.. e se non lo vede
QGIS temo il peggio per altri software

Sto sbagliando qualcosa o risulta anche a voi?
R


Il 10/05/2016 15:45, [hidden email] ha scritto:

> On Tue, 10 May 2016 15:28:44 +0200, Roberto Marzocchi wrote:
>> Sto facendo una ricerca di un buon formato di file vettoriale
>> interoperabile che possa essere letto facilmente anche con software
>> commerciali, ma al contempo utile per memorizzare una serie di foto di
>> cui ho il nome salvato in un campo, ma per cui non vorrei usare il
>> percorso. La committenza usa gli ESRI geodatabase dove effettivamente
>> si possono memorizzare campi raster, ma mi piacerebbe fornirgli
>> un'alternativa migliore e più open..
>>
>> Ogni suggerimento in tal senso è ben accetto
>>
>
> risposta abbastanza ovvia e scontata: SQLite
> https://www.sqlite.org/
>
> possibilmente con estensione SpatiaLite che ti consente anche di
> avere un pieno supporto per le geometrie vettoriali sostanzialmente
> equivalente a quello offerto da PostGIS
> https://www.gaia-gis.it/fossil/libspatialite/index
>
> un DB sqlite/splite lo puoi leggere e scrivere direttamente p.es.
> con QGIS. ma anche con GDAL/OGR, con MapServer e con tanto altro
> SW libero.
> se vuoi, lo puoi addirittura utilizzare direttamente su Android
> tramite GeoPaparazzi.
> http://geopaparazzi.github.io/geopaparazzi/
>
> io personalmente non ho mai verificato con mano, ma secondo questi
> blogs ESRI ArcGIS a partire dalla 10.2 e' tranquillamente in grado
> di leggere  e scrivere un DB sqlite+splite.
> http://blog.geomusings.com/2013/08/07/spatialite-and-arcgis-10-dot-2/
> https://gisjay.wordpress.com/2013/08/05/arcgis-10-2-released-with-spatialite-support/ 
>
>
> ciao Sandro
>
>
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
> posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
> 807 iscritti al 31/03/2016

--
Eng. Roberto Marzocchi, PhD
GIS Project Coordinator
Gter srl Innovazione in Geomatica, Gnss e Gis (Unige spin-off)
Piazza De Marini 3/61 - 16123 Genova
P.IVA/CF 01998770992
ph: 010-8694830 - mob: 349-8786575
E-mail: [hidden email]
skype: roberto.marzocchi84
www.gter.it

--
Gter social
www.twitter.com/Gteronline - www.facebook.com/Gteronline - https://plus.google.com/+GterIt/posts
www.linkedin.com/company/gter-srl-innovazione-in-geomatica-gnss-e-gis

-----------------------------------------------------------------
Please consider the environment before printing this email!

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [gfoss] formato vettoriale per memorizzazione foto

Luca Delucchi
2016-05-11 12:43 GMT+02:00 Roberto Marzocchi <[hidden email]>:
> Grazie Sandro,Maurizio e Luca,
>

ciao,

> effettivamente era la soluzione che mi sembrava più ragionevole, ma se provo
> ad aprire la tebella spatialite a cui ho aggiunto il campo BLOB per esempio
> con QGIS questo campo non mi viene visto.. e se non lo vede QGIS temo il
> peggio per altri software
>
> Sto sbagliando qualcosa o risulta anche a voi?

penso che non sbagli (non ho mai provato), penso che essendo un blob
non sa come gestirlo, potrebbe essere di tutto. Credo dovresti fare
qualcosa ad hoc

> R
>


--
ciao
Luca

www.lucadelu.org
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [gfoss] formato vettoriale per memorizzazione foto

a.furieri
On Wed, 11 May 2016 14:24:21 +0200, Luca Delucchi wrote:
> 2016-05-11 12:43 GMT+02:00 Roberto Marzocchi
> <[hidden email]>:
>> Sto sbagliando qualcosa o risulta anche a voi?
>
> penso che non sbagli (non ho mai provato), penso che essendo un blob
> non sa come gestirlo, potrebbe essere di tutto. Credo dovresti fare
> qualcosa ad hoc
>

approfittiamo per approfondire un poco, che non fa mai male.

vi siete mai chiesti cosa sia realmente un'immagine digitale
in formato JPEG, o PNG, o TIFF etc ?

in fondo e' semplicemente un mucchiettino di bytes (spesso un
gran bel mucchione), ma ciascun singolo bit dentro a tutti
quei bytes deve essere codificato in modo tale da rispettare
scrupolosamente le specifiche tecniche di quel formato, che
non di rado prevede anche la compressione dei dati.
se anche un singolo byte non e' codificato nel modo giusto
l'immagine risultera' in qualche modo danneggiata, ma e'
anche buone probabile che risulti del tutto illeggibile.

in conclusione, per potere visualizzare correttamente
qualsiasi immagine digitale prima occorre sapere con
assoluta certezza che si tratta proprio di un'immagine,
e che e' stata codificata secondo le regole di un ben
determinato formato.
a questo punto bastera' chiamare la libreria di supporto
appropriata (detta anche codec), ed ecco che da quel
mucchietto di bytes apparira' come per magia una bella i
mmagine sul vostro schermo.
il vero problema quindi e' sapere in anticipo a quale
codec passare l'immagine per l'estrazione.

di norma le immagini vengono memorizzate in files
che stanno sul disco.
un criterio quasi universale e' quello di assegnare
un opportuno suffisso al nome del file, p.es. .jpg
oppure.png
in questo modo qualsiasi viewer capisce immediatamente
gia' dal nome che si tratta proprio di un'immagine
e puo' scegliere facilmente il codec appropriato.

ma non tutte le immagini stanno su un file su disco;
per esempio le immagini scaricate da Internet sono
semplicemente un blocco di dati che arriva giu'
dalla linea di comunicazione.
ma anche in questo caso il browser sapra' sempre che
si tratta proprio di un'immagine, e di quale tipo,
perche' i protocolli del web prevedono sempre
che qualsiasi blocco allegato sia accompagnato da una
dichiarazione MIME type, che puo' essere "image/jpeg"
o "image/png" o magari anche "image/gif".
quindi anche il browser web sapra' sempre in anticipo
quale e' il codec appropriato che deve utilizzare.

e veniamo finalmente ai BLOB memorizzati dentro ad
un DB; in questo caso non c'e' assolutamente nulla
che possa avvertire in naticipo l'applicazione su
come deve essere gestito quel dato BLOB, perche' e'
del tutto anonimo e non qualificato, non ha nome,
non ha mime type, non ha assolutamente nulla che
possa aiutare a capire cosa contiene realmente.

e allora come se ne esce fuori ?
per fortuna esiste una possibile via di uscita:
tutti i formati file prevedono al proprio interno
una specie di "impronta digitale" convenzionale,
che tecnicamente si chiama "magic number".
basta che l'applicazione vada a verificare in sequenza
tutti i magic numbers dei formati che e' in grado
di gestire (un processo che si chiama sniffing, cioe'
"annusatura"), ed ecco che al primo riscontro positivo
sara' ancora in grado di recuperare automaticamente
l'immagine dal BLOB richiamando il codec opportuno.

naturalmente si tratta di una funzionalita' abbastanza
sofisticata che non tutte le applicazioni sono in
grado di supportare, ma alcune ci riescono tranquilamente.
se tu p.es usi "spatialite_gui" vedrai che con il tool
BlobExporer potrei immediatamente visualizzare tutte le
eventuali immagini che avrai caricato nel tuo DB.

per le applicazioni che non sono in grado di
supportare nativamente questo meccanismo si puo'
sempre provare un approccio alternativo.

Come gia' diceva Luca, bastera' semplicemente
sviluppare un piccolo plug-in python che provveda
ad effettuare lo sniffing del BLOB chiamando quindi
il codec appropriato per l'estrazione dell'immagine.
ed ecco che a questo punto anche QGIS sara' in grado
di visualizzare le immagini che tu avrai memorizzato
dentro ai BLOB del tuo DB sqlite.

ciao Sandro
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016