http://radio.garden

classic Classic list List threaded Threaded
8 messages Options
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

http://radio.garden

Maurizio Trevisani
desidero segnalare

http://radio.garden

consente di navigare ed ascoltare le radio di tutto il pianeta.

ciao,
Maurizio
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: http://radio.garden

Sieradz
Maurizio Trevisani wrote


Altra notizia OT pre-natalizia: Openoffice sta per scomparire di morte naturale (fonte Chip 11/2016).

Sarebbero rimasti soltanto 6 programmatori alla manutenzione del software, cosa che, in epoca di gratuite soluzioni 'on the cloud' come Office 365 o Google Docs, non farebbe piu' attrarre gli sponsor.

Mi chiedo che succederebbe a Qgis, se un giorno una Esri pubblicasse una sorta di "Arcgis online", nel formato authoring (e non semplice visore come adesso).

Che sia la fine dell'ideale "pro publico bono"..?
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: http://radio.garden

Andrea Aime
2016-12-17 15:13 GMT+01:00 Sieradz <[hidden email]>:

> Altra notizia OT pre-natalizia: Openoffice sta per scomparire di morte
> naturale (fonte Chip 11/2016).
>

Si, avevo letto anche io da un'altra fonte... il discorso non si estende
però a LibreOffice,
che gode mi pare di buona salute.

Un confronto impietoso sulle statistiche dei contributors:
https://www.openhub.net/p/openoffice/contributors/summary
https://www.openhub.net/p/libreoffice/contributors/summary

Ciao
Andrea

--
==
GeoServer Professional Services from the experts! Visit
http://goo.gl/it488V for more information.
==

Ing. Andrea Aime
@geowolf
Technical Lead

GeoSolutions S.A.S.
Via di Montramito 3/A
55054  Massarosa (LU)
phone: +39 0584 962313
fax: +39 0584 1660272
mob: +39  339 8844549

http://www.geo-solutions.it
http://twitter.com/geosolutions_it

*AVVERTENZE AI SENSI DEL D.Lgs. 196/2003*

Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica e/o
nel/i file/s allegato/i sono da considerarsi strettamente riservate. Il
loro utilizzo è consentito esclusivamente al destinatario del messaggio,
per le finalità indicate nel messaggio stesso. Qualora riceviate questo
messaggio senza esserne il destinatario, Vi preghiamo cortesemente di
darcene notizia via e-mail e di procedere alla distruzione del messaggio
stesso, cancellandolo dal Vostro sistema. Conservare il messaggio stesso,
divulgarlo anche in parte, distribuirlo ad altri soggetti, copiarlo, od
utilizzarlo per finalità diverse, costituisce comportamento contrario ai
principi dettati dal D.Lgs. 196/2003.



The information in this message and/or attachments, is intended solely for
the attention and use of the named addressee(s) and may be confidential or
proprietary in nature or covered by the provisions of privacy act
(Legislative Decree June, 30 2003, no.196 - Italy's New Data Protection
Code).Any use not in accord with its purpose, any disclosure, reproduction,
copying, distribution, or either dissemination, either whole or partial, is
strictly forbidden except previous formal approval of the named
addressee(s). If you are not the intended recipient, please contact
immediately the sender by telephone, fax or e-mail and delete the
information in this message that has been received in error. The sender
does not give any warranty or accept liability as the content, accuracy or
completeness of sent messages and accepts no responsibility  for changes
made after they were sent or for other risks which arise as a result of
e-mail transmission, viruses, etc.

-------------------------------------------------------

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: http://radio.garden

Marco
Scusate se sembro cinico, ma questo mondo è troppo piccolo per Open Office
e Libre Office ...uno dei due è naturale che doveva soccombere ...un po
come è successo tra Neanderthal e Sapiens.

P.S.Soluzioni "on the cloud" tipo Google Docs non mi sembra,
realisticamente, che possano competere con prodotti "off line" tipo Libre
Office (ad esempio, io personalmente ho disponibile Google Docs sia sul mio
PC che sul mio smartphone, ma penso di averlo usato forse una sola volta e,
in verità, più per curiosità che per altro, ...mentre Libre Office lo uso
ogni giorno). Infine Mister Esri ha il braccino troppo corto per regalare
un "Arcgis online" ...e se anche lo facesse non credo che sarà così
attrattivo, perchè, parliamoci chiaramente, se fra un'ora mi venisse il
desiderio irrefrenabile di avere Arcgis, ci metterei dieci minuti a trovare
qualche soluzione crackata e ad installarla sul mio PC, ma non ne sento il
bisogno di farlo perchè mi trovo troppo bene con l'universo GFOSS.

2016-12-17 15:47 GMT+01:00 Andrea Aime <[hidden email]>:

> 2016-12-17 15:13 GMT+01:00 Sieradz <[hidden email]>:
>
> > Altra notizia OT pre-natalizia: Openoffice sta per scomparire di morte
> > naturale (fonte Chip 11/2016).
> >
>
> Si, avevo letto anche io da un'altra fonte... il discorso non si estende
> però a LibreOffice,
> che gode mi pare di buona salute.
>
> Un confronto impietoso sulle statistiche dei contributors:
> https://www.openhub.net/p/openoffice/contributors/summary
> https://www.openhub.net/p/libreoffice/contributors/summary
>
> Ciao
> Andrea
>
> --
> ==
> GeoServer Professional Services from the experts! Visit
> http://goo.gl/it488V for more information.
> ==
>
> Ing. Andrea Aime
> @geowolf
> Technical Lead
>
> GeoSolutions S.A.S.
> Via di Montramito 3/A
> 55054  Massarosa (LU)
> phone: +39 0584 962313
> fax: +39 0584 1660272
> mob: +39  339 8844549
>
> http://www.geo-solutions.it
> http://twitter.com/geosolutions_it
>
> *AVVERTENZE AI SENSI DEL D.Lgs. 196/2003*
>
> Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica e/o
> nel/i file/s allegato/i sono da considerarsi strettamente riservate. Il
> loro utilizzo è consentito esclusivamente al destinatario del messaggio,
> per le finalità indicate nel messaggio stesso. Qualora riceviate questo
> messaggio senza esserne il destinatario, Vi preghiamo cortesemente di
> darcene notizia via e-mail e di procedere alla distruzione del messaggio
> stesso, cancellandolo dal Vostro sistema. Conservare il messaggio stesso,
> divulgarlo anche in parte, distribuirlo ad altri soggetti, copiarlo, od
> utilizzarlo per finalità diverse, costituisce comportamento contrario ai
> principi dettati dal D.Lgs. 196/2003.
>
>
>
> The information in this message and/or attachments, is intended solely for
> the attention and use of the named addressee(s) and may be confidential or
> proprietary in nature or covered by the provisions of privacy act
> (Legislative Decree June, 30 2003, no.196 - Italy's New Data Protection
> Code).Any use not in accord with its purpose, any disclosure, reproduction,
> copying, distribution, or either dissemination, either whole or partial, is
> strictly forbidden except previous formal approval of the named
> addressee(s). If you are not the intended recipient, please contact
> immediately the sender by telephone, fax or e-mail and delete the
> information in this message that has been received in error. The sender
> does not give any warranty or accept liability as the content, accuracy or
> completeness of sent messages and accepts no responsibility  for changes
> made after they were sent or for other risks which arise as a result of
> e-mail transmission, viruses, etc.
>
> -------------------------------------------------------
>
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 807 iscritti al 31/03/2016
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: http://radio.garden

Francesco P. Lovergine
In reply to this post by Maurizio Trevisani
Scusate, reinvio in lista che ho fatto un pasticcetto con l'indirizzo
mittente...

On Sat, Dec 17, 2016 at 05:46:24PM +0100, Marco Spaziani wrote:
> Scusate se sembro cinico, ma questo mondo è troppo piccolo per Open Office
> e Libre Office ...uno dei due è naturale che doveva soccombere ...un po
> come è successo tra Neanderthal e Sapiens.
>

Approfitto della pausa natalizia per una riflessione. Fermo restando che OO
è un caso da manuale di software fintamente aperto, ovvero con un grosso
problema di governance, esattamente come ormai appare chiaramente per MySQL -
tanto per citarne un altro - rimane però una considerazione: troppo grosso
(usato) per morire non è uno statement valido in FOSS.

Ci sono progetti legacy di larghissimo uso (per es. OpenSSL, tanto per
citarne uno) che sono perennemente sull'orlo del collasso da anni, e su
cui ci sono seri dubbi di sostenibilità a lungo termine. Eppure sono
prodotti chiave del mondo FOSS, molto più di un GIS che onestamente è
un coso che usano pochi sfigati.

Il problema quindi, non è di uso, diffusione, o finanche finanziamento, ma
strettamente di governance del progetto. Un progetto che non sia appealing
per i developer (vecchi e nuovi) è destinato alla morte. Ora e sempre. Amen.

Sull'online, è tutto da vedere. Io, anche per motivi generazionali, ci credo
poco. La prima volta che faranno intrusione (o meglio, che si verrà a sapere :-))
sui documenti on-line delle aziende a molti passerà la fantasia. Ci sono
compagnie che hanno requirement strettissimi sulla riservatezza delle
informazioni e non le vanno certo a dare in giro al primo cloud che gli
passa sotto il naso, pure (o soprattutto?) se targato Google, Microsoft o
ESRI. Altro che Office 365 :-D

--
Francesco P. Lovergine
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: http://radio.garden

pcav
Ciao Francesco,
è sempre un piacere leggerti.

Il 24/12/2016 10:14, Francesco P. Lovergine ha scritto:

> Approfitto della pausa natalizia per una riflessione. Fermo restando che OO
> è un caso da manuale di software fintamente aperto, ovvero con un grosso
> problema di governance, esattamente come ormai appare chiaramente per MySQL -
> tanto per citarne un altro - rimane però una considerazione: troppo grosso
> (usato) per morire non è uno statement valido in FOSS.

e questo è un buon principio di pulizia, IMHO.

> Ci sono progetti legacy di larghissimo uso (per es. OpenSSL, tanto per
> citarne uno) che sono perennemente sull'orlo del collasso da anni, e su
> cui ci sono seri dubbi di sostenibilità a lungo termine. Eppure sono
> prodotti chiave del mondo FOSS, molto più di un GIS che onestamente è
> un coso che usano pochi sfigati.
>
> Il problema quindi, non è di uso, diffusione, o finanche finanziamento, ma
> strettamente di governance del progetto. Un progetto che non sia appealing
> per i developer (vecchi e nuovi) è destinato alla morte. Ora e sempre. Amen.

giustissimo. la risorsa vera ultima sono gli sviluppatori. i
finanziamenti, se gestiti opportunamente, sono al più un proxy per
facilitarne la motivazione. pompare un sacco di soldi in un progetto con
una governance inefficace non serve nel medio periodo.

> Sull'online, è tutto da vedere. Io, anche per motivi generazionali, ci credo
> poco. La prima volta che faranno intrusione (o meglio, che si verrà a sapere :-))
> sui documenti on-line delle aziende a molti passerà la fantasia. Ci sono
> compagnie che hanno requirement strettissimi sulla riservatezza delle
> informazioni e non le vanno certo a dare in giro al primo cloud che gli
> passa sotto il naso, pure (o soprattutto?) se targato Google, Microsoft o
> ESRI. Altro che Office 365 :-D

sarei d'accordissimo con te; mi meraviglia però che compagnie anche
grandi, e che dovrebbero essere consapevoli dei problemi, si buttino
allegramente. o c'è qualcosa che mi sfugge, o siamo in mano spesso a CEO
irresponsabili, che decidono sull'onda della hype del momento, o
dell'euforia chimicamente indotta. ho qualche prova della seconda
ipotesi (dei CEO irresponsabili, non della chimica).

saluti.
--
Paolo Cavallini - www.faunalia.eu
QGIS & PostGIS courses: http://www.faunalia.eu/training.html
https://www.google.com/trends/explore?date=all&geo=IT&q=qgis,arcgis
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: http://radio.garden

andrea giacomelli-2
Ciao a tutti -

a) se avete parenti che lavorano a un SERT o strutture del genere, chiedete
se la diffusione di euforie chimicamente indotte è
strettamente correlata a lavorare in realtà *corporate*.

...poi entriamo anche nel merito...ma se no il passo verso il FUD è
brevissimo ;)

b) a me meraviglia che nessuno abbia risposto alla segnalazione di Maurizio
Trevisani  ;)

...sapendo anche che diversi gfossers veri non hanno la televisione...

l'altro giorno ero con chiavetta internet in zone rurali e non mi veniva
bene, ma ora ho provato a sintonizzarmi e sicuramente è un servizio
interessante per i "radiofili"..diciamo la prossima generazione dopo i
portali di radio streaming ecc ecc.

dall'altra parte, come un buon libro cartaceo, che puoi usare anche come
zeppa di un tavolo, a me la radio FM gusta tutt'ora (senza ignorare il
beneficio dell'universo delle frequenze via web quando sono alla ricerca di
sound esotici)

un saluto!

Andrea
http://www.pibinko.org



Il giorno 24 dicembre 2016 10:39, Paolo Cavallini <[hidden email]>
ha scritto:

> Ciao Francesco,
> è sempre un piacere leggerti.
>
> > Sull'online, è tutto da vedere. Io, anche per motivi generazionali, ci
> credo
> > poco. La prima volta che faranno intrusione (o meglio, che si verrà a
> sapere :-))
> > sui documenti on-line delle aziende a molti passerà la fantasia. Ci sono
> > compagnie che hanno requirement strettissimi sulla riservatezza delle
> > informazioni e non le vanno certo a dare in giro al primo cloud che gli
> > passa sotto il naso, pure (o soprattutto?) se targato Google, Microsoft o
> > ESRI. Altro che Office 365 :-D
>
> sarei d'accordissimo con te; mi meraviglia però che compagnie anche
> grandi, e che dovrebbero essere consapevoli dei problemi, si buttino
> allegramente. o c'è qualcosa che mi sfugge, o siamo in mano spesso a CEO
> irresponsabili, che decidono sull'onda della hype del momento, o
> dell'euforia chimicamente indotta. ho qualche prova della seconda
> ipotesi (dei CEO irresponsabili, non della chimica).
>
> saluti.
> --
> Paolo Cavallini - www.faunalia.eu
> QGIS & PostGIS courses: http://www.faunalia.eu/training.html
> https://www.google.com/trends/explore?date=all&geo=IT&q=qgis,arcgis
> _______________________________________________
>

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [INFO] Re: http://radio.garden

Francesco P. Lovergine
In reply to this post by pcav
On Sat, Dec 24, 2016 at 10:39:19AM +0100, Paolo Cavallini wrote:
> Ciao Francesco,
> è sempre un piacere leggerti.
>

È reciproco :-)

> > Sull'online, è tutto da vedere. Io, anche per motivi generazionali, ci credo
> > poco. La prima volta che faranno intrusione (o meglio, che si verrà a sapere :-))
> > sui documenti on-line delle aziende a molti passerà la fantasia. Ci sono
> > compagnie che hanno requirement strettissimi sulla riservatezza delle
> > informazioni e non le vanno certo a dare in giro al primo cloud che gli
> > passa sotto il naso, pure (o soprattutto?) se targato Google, Microsoft o
> > ESRI. Altro che Office 365 :-D
>
> sarei d'accordissimo con te; mi meraviglia però che compagnie anche
> grandi, e che dovrebbero essere consapevoli dei problemi, si buttino
> allegramente. o c'è qualcosa che mi sfugge, o siamo in mano spesso a CEO
> irresponsabili, che decidono sull'onda della hype del momento, o
> dell'euforia chimicamente indotta. ho qualche prova della seconda
> ipotesi (dei CEO irresponsabili, non della chimica).
>

Non so, ormai public cloud e big data (a chiacchiere) sono la figata
del momento, ma basta fare un po' di prove per rendersi conto che
difficilmente si può rinunciare in toto al computing vecchia maniera.
Io e diversi colleghi usiamo Google Docs o Earth Engine, ma in maniera
piuttosto estemporanea. Risultano molto più usati Calendar e Doodle,
che non si possono certo considerare computing di punta :-D Sulle
realtà aziendali che conosco si va certo di outsourcing per i CED ma di
SaaS manco l'ombra. Magari dipende dal settore...

--
Francesco P. Lovergine
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
807 iscritti al 31/03/2016