inividuare record doppioni

classic Classic list List threaded Threaded
51 messages Options
123
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

inividuare record doppioni

Ummarino
QGIS 2.0
Qualcuna mi sa indicare la procedura corretta per individuare (e selezionare) dei valori (di un campo) doppi in un tabella attributi con + di 8000 record da passare i rassegna ?
A.Ummarino
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

mando
Ho capito bene, una cosa tipo questa ti servirebbe: http://stackoverflow.com/questions/2594829/finding-duplicate-values-in-a-sql-table

Ciao
Luca


2013/10/10 Ummarino <[hidden email]>
QGIS 2.0
Qualcuna mi sa indicare la procedura corretta per individuare (e
selezionare) dei valori (di un campo) doppi in un tabella attributi con + di
8000 record da passare i rassegna ?




-----
A.Ummarino
--
View this message in context: http://gfoss-geographic-free-and-open-source-software-italian-mailing.3056002.n2.nabble.com/inividuare-record-doppioni-tp7583918.html
Sent from the Gfoss -- Geographic Free and Open Source Software - Italian mailing list mailing list archive at Nabble.com.
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013


_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Ummarino
Mi sembra di si...ma in QGIS come posso selzionare (o meglio fare una selezione) in una tabella attribuiti dei doppioni di un valore di un campo??
Pensavo di selezionare i valori unici e poi invertire la selezione....ma mi sono accorto che non sò come selezionare i valori unici !!!! (la tabella ha più di 8000 record)
A.Ummarino
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Andrea Peri
su spatialite-GUI e anche sulla CLI

ci sono due procedure per localizzare doppioni e per rimuoverli.


On 10/10/2013 15:20, Ummarino wrote:

> Mi sembra di si...ma in QGIS come posso selzionare (o meglio fare una
> selezione) in una tabella attribuiti dei doppioni di un valore di un campo??
> Pensavo di selezionare i valori unici e poi invertire la selezione....ma mi
> sono accorto che non sò come selezionare i valori unici !!!! (la tabella ha
> più di 8000 record)
>
>
>
> -----
> A.Ummarino
> --
> View this message in context: http://gfoss-geographic-free-and-open-source-software-italian-mailing.3056002.n2.nabble.com/inividuare-record-doppioni-tp7583918p7583921.html
> Sent from the Gfoss -- Geographic Free and Open Source Software - Italian mailing list mailing list archive at Nabble.com.
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
> 666 iscritti al 22.7.2013

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Andrea Peri
In reply to this post by Ummarino
aspetta, forse te ti riferivi a un capo solo.

Le procedure di spatialite invece localizzano record doppioni.

Ovvero doppioni su tutti i campi salvo la PK ovviamente.

Andrea.

On 10/10/2013 15:20, Ummarino wrote:

> Mi sembra di si...ma in QGIS come posso selzionare (o meglio fare una
> selezione) in una tabella attribuiti dei doppioni di un valore di un campo??
> Pensavo di selezionare i valori unici e poi invertire la selezione....ma mi
> sono accorto che non sò come selezionare i valori unici !!!! (la tabella ha
> più di 8000 record)
>
>
>
> -----
> A.Ummarino
> --
> View this message in context: http://gfoss-geographic-free-and-open-source-software-italian-mailing.3056002.n2.nabble.com/inividuare-record-doppioni-tp7583918p7583921.html
> Sent from the Gfoss -- Geographic Free and Open Source Software - Italian mailing list mailing list archive at Nabble.com.
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
> 666 iscritti al 22.7.2013

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

mando
In reply to this post by Ummarino



2013/10/10 Ummarino <[hidden email]>
Mi sembra di si...ma in QGIS come posso selzionare (o meglio fare una
selezione) in una tabella attribuiti dei doppioni di un valore di un campo??
Pensavo di selezionare i valori unici e poi invertire la selezione....ma mi
sono accorto che non sò come selezionare i valori unici !!!! (la tabella ha
più di 8000 record)

Allora, fatico ancora a capire, stai dicendo che in una tabella 
persone
ID |  nome | cognome
1  |  Luca   | Mandolesi

Tabella attributi

ID | ForegnKey | Indirizzo
1  |       1           |   Via san Giorgio 12
2  |       1           |   Via san Giorgio 12


é questo a cui ti riferisci? 

Vuoi individuare i record doppi sia per foreignKey che per campo che scegli tu?

Ho capito bene?



 



-----
A.Ummarino
--
View this message in context: http://gfoss-geographic-free-and-open-source-software-italian-mailing.3056002.n2.nabble.com/inividuare-record-doppioni-tp7583918p7583921.html
Sent from the Gfoss -- Geographic Free and Open Source Software - Italian mailing list mailing list archive at Nabble.com.
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013


_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Ummarino
Forse è un pò piu semplice:
In QGIS il layer "persone.shp" ha una tabella attributi "persone.dbf".
Voglio "selezionare" i doppioni relativi a un campo attributi:

           Tabella persone
ID | NOME   | COGNOME|ALTRO
1  | paolo   | rossi       | rossi_brutto1
2  | andrea | bianchi    | bianchi_bello1
3  | paolo    | rossi      | rossi_brutto1
4  | luca     | verdi      | verdi_bello1
5  | andrea | bianchi    | bianchi_bello2


Devo eliminare il record ID 3.....sulla base del doppione del campo ALTRO, quindi o lancio una selezione di tutti i recod univoci (sempre sulla base del campo ALTRO) e poi per eslusione elemino gli altri che a questo punto sono i miei doppioni...o individuo i doppioni....e li elimino
Come si fa in QGIS ?
A.Ummarino
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

mando
AH attributi in quel senso...il dbf alla fine fa sempre parte di quelle che definiamo shapefile. Cmq io lo passerei dentro a spatialite e userei l'SQL per ripulirlo... sul DBF non mi viene in mente nulla. Ma magari son bollito a fine giornata...QUalche Guru di Qgis in ascolto?

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Novarese
mando wrote
sul DBF non mi viene in mente nulla
Credo che il metodo piu' veloce sia caricare il DBF in Excel, estrapolare i doppioni con una condizione IF e, sempre in Excel, assemblare una clausola Sql per Qgis che nell'esempio suddetto sarebbe:

"ID" = "1" OR "ID" = "3"
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Enzo Cocca
In reply to this post by Ummarino
Se ho capito bene l'intento è quello di ca ncella re i doppioni all'interno degli attributi di uno shape.

Se non sbaglio un qgis manca una funzione per fare una sql "completa su uno shape

infatti lo strumento interrogazione o lo stesso field calculator mettono a disposizione solo la clausola (where) 

cmq in effetti per fare ciò che si richiede, cioè cancellare i doppioni, lo shape deve essere trasferito in un db sqlite o postgres e lanciare una sql del genere:

SELECT * FROM nome_tab, (SELECT max([id]) as id_tab from nome_tab GROUP BY attributo_duplicati) AS b
WHERE nome_tab.[id] = b.id_tab; 

in pratica nella tabella nome_tab l' "id" è il campo univoco e " attributo_duplicati" è il campo dove voglio eliminare i doppioni. una volta lanciata la query ad esempio in spatialite tasto destro ed esporti in un altro shp. bada però che creerai un'altra colonna che in questo esempio si chiama id_tab che puoi sempre cancellare dopo.

ciao

enzo

Il giorno 10 ottobre 2013 18:25, <[hidden email]> ha scritto:
Invia le richieste di iscrizione alla lista Gfoss all'indirizzo
        [hidden email]

Per iscriverti o cancellarti attraverso il web, visita
        http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
oppure, via email, manda un messaggio con oggetto `help' all'indirizzo
        [hidden email]

Puoi contattare la persona che gestisce la lista all'indirizzo
        [hidden email]

Se rispondi a questo messaggio, per favore edita la linea dell'oggetto
in modo che sia più utile di un semplice "Re: Contenuti del digest
della lista Gfoss..."


Argomenti del Giorno:

   1. Re: inividuare record doppioni (Luca Mandolesi)
   2. Re: georeferenziare un vettore ([hidden email])
   3. Re: georeferenziare un vettore (G. Allegri)
   4. Re: Bologna! (Marica Landini)
   5. Re: georeferenziare un vettore (Maurizio Marchi)
   6. Re: GeoNetwork e committers - ex RNDT e GeoNetwork
      (Simone Giannecchini)


----------------------------------------------------------------------

Message: 1
Date: Thu, 10 Oct 2013 16:52:14 +0200
From: Luca Mandolesi <[hidden email]>
To: Ummarino <[hidden email]>
Cc: GFOSS <[hidden email]>
Subject: Re: [Gfoss] inividuare record doppioni
Message-ID:
        <[hidden email]>
Content-Type: text/plain; charset="iso-8859-1"

AH attributi in quel senso...il dbf alla fine fa sempre parte di quelle che
definiamo shapefile. Cmq io lo passerei dentro a spatialite e userei l'SQL
per ripulirlo... sul DBF non mi viene in mente nulla. Ma magari son bollito
a fine giornata...QUalche Guru di Qgis in ascolto?
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML ? stato rimosso...
URL: <http://lists.gfoss.it/pipermail/gfoss/attachments/20131010/6e2a36f1/attachment-0001.html>

------------------------------

Message: 2
Date: Thu, 10 Oct 2013 17:17:13 +0200
From: [hidden email]
To: <[hidden email]>, Matteo Paolini
        <[hidden email]>
Subject: Re: [Gfoss] georeferenziare un vettore
Message-ID: <[hidden email]>
Content-Type: text/plain; charset="utf-8"



Ciao Matteo,

Tu in partenza cosa hai?

Un *dxf non
georeferenziato (tipo una mappa fatta con il cad?)? Oppure un *shp?

Se
hai un *shp sicuramente sarà georeferenziato in qualche sistema di
riferimento...

marco

> Salve, vorrei capire se c'è un tool per
georeferenziare un vettore dxf/shp
> con qgis2.0 su Windows. grazie
>
>
--
> Dott.Matteo Paolini
> GEOLOGO
> <a href="tel:%2B39%203289584245" value="+393289584245">+39 3289584245
> via del mec 13,
06083,
> Bastia Umbra (PG), Italy
>
it.linkedin.com/pub/matteo-paolini/28/435/9aa/
> --------------

Tiscali
Incontri by Meetic
 Offerta esclusiva pensata per te: 7 giorni gratis
per fare nuovi incontri! http://k.ilius.net/?mtcmk=739565&fsid=080
[1]



Links:
------
[1] http://k.ilius.net/?mtcmk=739565&fsid=080


Tiscali Incontri by Meetic
Offerta esclusiva pensata per te: 7 giorni gratis per fare nuovi incontri! http://k.ilius.net/?mtcmk=739565&fsid=080

-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: <http://lists.gfoss.it/pipermail/gfoss/attachments/20131010/c3f5d503/attachment-0001.html>

------------------------------

Message: 3
Date: Thu, 10 Oct 2013 17:51:31 +0200
From: "G. Allegri" <[hidden email]>
To: Matteo Paolini <[hidden email]>
Cc: [hidden email]
Subject: Re: [Gfoss] georeferenziare un vettore
Message-ID:
        <CAB4g1=[hidden email]>
Content-Type: text/plain; charset="iso-8859-1"

Se sai le coordinate di ogni vertice un modo potrebbe essere:

- esporti in CSV
- aggiungi due campi (tipo x_new e y_new)
- reimporti tramite il tool di importazione CSV indicando i due campi come
origine delle coordinate.

Se invece hai un layer di riferimento... basta che editi il tuo layer
spostando i vertici alle posizioni individuate nel riferimento.

In entrambi i casi assegna al tuo layer il sistema di riferimento (tramite
le proprietà del layer)

giovanni
Il 10/ott/2013 14:15 "Matteo Paolini" <[hidden email]> ha
scritto:

> Salve, vorrei capire se c'è un tool per georeferenziare un vettore dxf/shp
> con qgis2.0 su Windows. grazie
>
> --
> Dott.Matteo Paolini
> GEOLOGO
> <a href="tel:%2B39%203289584245" value="+393289584245">+39 3289584245
> via del mec 13, 06083,
> Bastia Umbra (PG), Italy
> it.linkedin.com/pub/matteo-paolini/28/435/9aa/
>
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
> dell'Associazione GFOSS.it.
> 666 iscritti al 22.7.2013
>
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML ? stato rimosso...
URL: <http://lists.gfoss.it/pipermail/gfoss/attachments/20131010/25937ef9/attachment-0001.html>

------------------------------

Message: 4
Date: Thu, 10 Oct 2013 17:55:38 +0200
From: Marica Landini <[hidden email]>
Cc: "GFOSS.it" <[hidden email]>
Subject: Re: [Gfoss] Bologna!
Message-ID:
        <[hidden email]>
Content-Type: text/plain; charset="iso-8859-1"

Il ritrovo per questa sera è: via del pratello 40
Trattoria Baraldi ore 20 circa
Saluti,
Marica
Il giorno 08/ott/2013 23.09, "Marica Landini" <[hidden email]> ha
scritto:

> Il ritrovo per la cena di mercoledì (9 ottobre) sera, è alle ore 20.00 in
> piazza del Nettuno (dalla la fontana), per chi arriva prima fatevi due
> passi in centro :)
>
> Per i ritardatari ci trovate dalle ore 20.30 al Rosso Pomodoro (Via
> Altabella, 9), a pochissimi passi da piazza del Nettuno.
>
> Ps. ho prenotato una pizzeria :) non me ne vogliate... i piatti
> tradizionali li teniamo per la cena sociale XD
>
> Mando una mail con il mio num. di telefono a chi ha postato qui in lista
> di esserci.
>
> Saluti,
>
> Marica
>
> Il giorno 08/ott/2013 18.42, "matteo" <[hidden email]> ha
> scritto:
>
>> Anch'io dovrei esserci per le 18-19. Dove ci incontriamo?
>>
>> Matteo
>> ______________________________**_________________
>> [hidden email]
>> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/**mailman/listinfo/gfoss<http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss>
>> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni
>> dell'Associazione GFOSS.it.
>> 666 iscritti al 22.7.2013
>
>
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML ? stato rimosso...
URL: <http://lists.gfoss.it/pipermail/gfoss/attachments/20131010/988ff45a/attachment-0001.html>

------------------------------

Message: 5
Date: Thu, 10 Oct 2013 18:05:11 +0200
From: Maurizio Marchi <[hidden email]>
To: "[hidden email]" <[hidden email]>
Subject: Re: [Gfoss] georeferenziare un vettore
Message-ID:
        <CANJhsN1XPpELfCFFKXk=M9CeC_=CEDC=[hidden email]>
Content-Type: text/plain; charset="iso-8859-1"

Che io sappia no, tutte le volte che l'ho dovuto fare ho sempre utilizzato
metodi matematici alternativi...se qualcuno ha notizie migliori
interesserebbe anche a me! :)

--
Maurizio
Inviato da Gmail Mobile
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML ? stato rimosso...
URL: <http://lists.gfoss.it/pipermail/gfoss/attachments/20131010/2554d2cc/attachment-0001.html>

------------------------------

Message: 6
Date: Thu, 10 Oct 2013 18:25:00 +0200
From: Simone Giannecchini <[hidden email]>
To: Andrea Peri <[hidden email]>
Cc: Simone Giannecchini <[hidden email]>,
        "GFOSS.it" <[hidden email]>
Subject: Re: [Gfoss] GeoNetwork e committers - ex RNDT e GeoNetwork
Message-ID:
        <CAGY2-JMjaXhn+46hkysBJEKkDh-_PkLFP0Ss=[hidden email]>
Content-Type: text/plain; charset=ISO-8859-1

Ciao Andrea,
ti rispondo sotto.


Regards,
Simone Giannecchini
==
Our support, Your Success! Visit http://opensdi.geo-solutions.it for
more information.
==

Ing. Simone Giannecchini
@simogeo
Founder/Director

GeoSolutions S.A.S.
Via Poggio alle Viti 1187
55054  Massarosa (LU)
Italy
phone: <a href="tel:%2B39%200584%20962313" value="+390584962313">+39 0584 962313
fax:     <a href="tel:%2B39%200584%201660272" value="+3905841660272">+39 0584 1660272
mob:   <a href="tel:%2B39%20%20333%208128928" value="+393338128928">+39 333 8128928

http://www.geo-solutions.it
http://twitter.com/geosolutions_it

-------------------------------------------------------


2013/10/10 Andrea Peri <[hidden email]>:
> Ti rispondo alla tua email in questo altro thread:
>
>
>>Il progetto è stato spostato da _poco_ su github quindi li puoi vedere
>>la lista dei committer. Ad onor del vero la lista è incompleta,
>>contiene solo chi fatto commit recenti; e.g. Emanuele Tajariol pur
>>essendo membro del PSC non ha ancora i diritti su github.
>
> in questo caso quando committate qualche patch per conto di un vs cliente
> come fate ?
>
> La commissionate a qualcuno che ha i diritti oppure non committate mai e
> depositate tutto in repositiory secondary e non integrate nel codice
> principale ?

Nel nostro caso specifico questo problema non esiste in quanto
Emanuele come membro del PSC puo' semplicemente
chiedere che vengano ripristinati i diritti di commit.
Questo non significa che poi "famo come ce pare". A meno che non si
parli di bugfixing le modifiche vanno innanzitutto discusse e
concordate
con gli altri committer per avere early feedback ed evitare di
costruire doppioni o prendere strade non gradite dagli altri.

Questa è l'unica garanzia per _chiunque_ che un lavoro fatto su un
progetto OS venga mergiato. Non comunicare con gli (altri)
sviluppatori
prima di fare sviluppi non banali è la strada principe verso il creare un fork.

>
>>Per il discorso fork, a me non pare cosi' complicata la situazione
>>sopratutto per uno esperto come te. E' sempre piuttosto chiaro chi sta
>>dietro ad un progetto Open Source in termini commerciali, basta che ti
>>vedi la ML, i membri del PSC e chi fa presentazioni regolarmente.
>
>>Se certo uno commissiona una fix o un evoluzione importante alla
>>ditta/professionista X che:
>>- non ha mai scritto una lista in list devel o user
>>- nn ha nessuno nel PSC
>>- nn ha mai fatto un commit o una pull
>
> appunto, occorre capire chi ha diritti di committ,
> ma non va dimenticato che un professionista potrebbe comunque rivolgersi a
> un altro soggetto che ha diritto di commit per farlgi depositare lui la
> patch nel codice.
>

Il che è legittimo. Di soliti i diritti di commit non si danno a tutti
quelli che pensano/sperano/vogliono essere in grado di contrbuire.
Si deve dimostrare un track record di patch/commenti/proposte che
fanno si che gli altri sviluppatori non debbano controllare ogni
singola riga di codice che viene donata.

Ovviamente tutto questo è vero in termini generali, poi ogni progetto
ha le sue dinamiche, regole ed idiosincrasie.


>>  e poi si aspetta che qualcuno investa _a gratis_ il proprio tempo sul
>>progetto faccia review e merge a gratis, beh forse c'e' un bug
>>nell'algoritmo alla base della scelta iniziale ;)
>
> su questo non concordo.
>
> Chi ha diritti di commit gode di un ruolo di arbitrato nei confronti di un
> determinato prodotto.
>
> E' suo interesse primario che il prodotto si evolva e stia in buona salute.
> Ed è quindi suo dovere, se vuole che il prodotto sia credibile, dedicare
> parte del suo tempo a curarlo. Questo significa non solo rispondere alle
> emails, ma anche prendersi carico delle patches che gli vengono
> eventualmente inviate dall'estenro..
> Ovviamente parlo di roba fatta bene e credibile.
> Poi con il tempo cosi' impara a conoscere nuovi soggetti e a far crescere
> una platea di persone in grado di produrre codice all'altezza.
>
> Se si considera il ruolo del committer come una rendita di posizione , non
> si fa' il gioco del prodotto e questo alla lnga lo penalizza.
> E ci rimette pure il committer perche' alla fine si ritrova solo nel
> deserto.

Io direi piuttosto che siamo d'accordo :).

Ben venga che vuole investire su un certo prodotto o chi fa un fix in
modo corretto e lo propone.
Se ti guardi ad esempio la storia di GeoServer che conosco bene vedrai
che negli ultimi anni sono state proposte 354 patch e ce ne sono solo
una decina aperte.
Di queste 354 ovviamente ce ne sono solo una parte che è stata data da
terzi rispetto ai committers ma che io sappia nessuno di questi ha mai
pagato uno di noi
per fare merge, .

Ma non nascondiamoci dietro un dito, il caso del povero sviluppatore
che vorrebbe fare una patch e dei committer malvagi che glielo
impediscono per una rendita di posizione difficilmente esiste per gli
stessi motivi che citi tu.

Diciamo che a volte interagire con gli sviluppatori Open Source puo'
essere frustrante vuoi perchè sono molto gelosi dei loro progetti (a
livello tecnico) vuoi perchè ognuno ha i suoi tempi. A volte i fork
sono inevitabili per ragioni di tempi o costi etc.. Spesso invece sono
dettati dall'aver sottovaluto aspetti, citati prima, come
comunicazione corretta, interazione con la comunità e rispetto delle
regole di sviluppo.

Life isn't perfect.



>
>
>>
>>
>>Regards,
>>Simone Giannecchini
>
> me too.
>
> Andrea.
>
>
>
> Il giorno 09 ottobre 2013 23:34, Simone Giannecchini
> <[hidden email]> ha scritto:
>>
>> Ciao Andrea,
>> rispondo brevemente e ti chiederei di continuare in un thread separato
>> perchè stiamo facendo hijack del thread originale.
>>
>> Il progetto è stato spostato da _poco_ su github quindi li puoi vedere
>> la lista dei committer. Ad onor del vero la lista è incompleta,
>> contiene solo chi fatto commit recenti; e.g. Emanuele Tajariol pur
>> essendo membro del PSC non ha ancora i diritti su github.
>>
>> Per il discorso fork, a me non pare cosi' complicata la situazione
>> sopratutto per uno esperto come te. E' sempre piuttosto chiaro chi sta
>> dietro ad un progetto Open Source in termini commerciali, basta che ti
>> vedi la ML, i membri del PSC e chi fa presentazioni regolarmente.
>>
>> Se certo uno commissiona una fix o un evoluzione importante alla
>> ditta/professionista X che:
>> - non ha mai scritto una lista in list devel o user
>> - nn ha nessuno nel PSC
>> - nn ha mai fatto un commit o una pull
>>
>>  e poi si aspetta che qualcuno investa _a gratis_ il proprio tempo sul
>> progetto faccia review e merge a gratis, beh forse c'e' un bug
>> nell'algoritmo alla base della scelta iniziale ;)
>>
>> Regards,
>> Simone Giannecchini
>> ==
>> Our support, Your Success! Visit http://opensdi.geo-solutions.it for
>> more information.
>> ==
>>
>> Ing. Simone Giannecchini
>> @simogeo
>> Founder/Director
>>
>> GeoSolutions S.A.S.
>> Via Poggio alle Viti 1187
>> 55054  Massarosa (LU)
>> Italy
>> phone: <a href="tel:%2B39%200584%20962313" value="+390584962313">+39 0584 962313
>> fax:     <a href="tel:%2B39%200584%201660272" value="+3905841660272">+39 0584 1660272
>> mob:   <a href="tel:%2B39%20333%208128928" value="+393338128928">+39 333 8128928
>>
>> http://www.geo-solutions.it
>> http://twitter.com/geosolutions_it
>>
>> -------------------------------------------------------
>>
>>
>> 2013/10/9 Andrea Peri <[hidden email]>:
>> > Avevo gia' in programma di testarla.
>> >
>> > Non a brevissimo pero.
>> > Faro' sapere appena fatto.
>> >
>> >
>> >>Cmq sia, come ben sapete e fate per altri software Open Source, il
>> >>modo di prioritizzare i fix esiste ed è dotarsi di supporto
>> >>professionale.
>> >
>> > Non mie ne parlare, Geonetwork su questo fronte è un disastro a quattro
>> > zampe.
>> > Ma è anche il piu' amletico dei progetti GFoss.
>> >
>> > Le mie perplessita' sull'approccio migliore da usare nei suoi confronti
>> > sono
>> > massime.
>> > NOn ho alcuna certezza o punto fermo.
>> >
>> > Non mi è chiaro per niente che relazione ci sia tra chi sviluppa GN e
>> > eventuali soggetti terzi.
>> > Ad esempio: chi ha diritto di commit sul repo di GN ?
>>
>> La situazione è in flusso in quanto il progetto è passato recentemente
>> su github.
>> Per esempio il nostro Emanuele Tajariol, che è membro del PSC, non ha
>> ancora mandato i dati del suo account e quindi
>> non ha ancora accesso a GIT.
>> Generally speaking fa fede la lista dei committer sulle repo del
>> progetto, cosa che su github è ben esplicitata.
>>
>> > E che regole hanno per accettare patch o evoluzioni sviluppate da altri
>> > soggetti ?
>> >
>>
>> Questa è piu' una domanda filosofica che pratica onestamente.
>>
>> > Il dubbio non è da poco, infatti se per ipotesi qualcuno affidasse a un
>> > professionista lo sviluppo di evoluzioni o patch per GN,
>> > il timore è che queste patch o evoluzioni restino nel limbo, ovvero non
>> > vengano poi recepite nel repo di prodotto.
>> >
>> > Il che comporta , come sai bene, che la patch (o evoluzione) resterebbe
>> > locale al cliente che la ha fatta realizzare perche' sara' solo nella
>> > sua
>> > versione privata .
>> > Magari lui potra' metterla scaricabile dal suo sito privato, ma non è lo
>> > stesso di averla gia' incorporata nel prodotto GN.
>> >
>> > E oltre tutto alla prima occasione che si evolvono la patch (o
>> > evoluzione )
>> > realizzata al di fuori del circuito GN perderebbe di sostanza.
>> > Insomma il rischio è che poi il supporto professionale possa solo
>> > produrre
>> > patch locali al cliente che non entrano mai nel repository principale.
>> > Con la perdita secca del vantaggio principale che è la messa a fattor
>> > comune
>> > del lavoro sviluppato.
>> >
>> > Uno scenario pessimo.
>> >
>>
>>
>>
>> > Il miglior prodotto disponibile a giro sui metadati, è anche il piu'
>> > misterioso.
>> >
>> > Andrea.
>> >
>> >
>> >
>> > Il giorno 09 ottobre 2013 19:22, Simone Giannecchini
>> > <[hidden email]> ha scritto:
>> >
>> >> Ciao Andrea,
>> >> grazie per la segnalazione, sicuramente con il passaggio di tutte le
>> >> nostre istallazioni alla 2.10.x risolveremo anche questo problemino,
>> >> visto che la lingua italiana
>> >> ci interessa un pochino :)
>> >>
>> >> Cmq sia, come ben sapete e fate per altri software Open Source, il
>> >> modo di prioritizzare i fix esiste ed è dotarsi di supporto
>> >> professionale.
>> >> Detto questo, mi sembra che la issue _potrebbe_ essere stata fixata da
>> >> un commit correlato, quindi magari se potessi fare un test veloce
>> >> (dovresti usare una nightly da qui:
>> >> http://nightlybuild.geonetwork-opensource.org/210branch/)  per
>> >> confermare o smentire il fix potrebbe essere utile.
>> >>
>> >>
>> >> Regards,
>> >> Simone Giannecchini
>> >> ==
>> >> Our support, Your Success! Visit http://opensdi.geo-solutions.it for
>> >> more information.
>> >> ==
>> >>
>> >> Ing. Simone Giannecchini
>> >> @simogeo
>> >> Founder/Director
>> >>
>> >> GeoSolutions S.A.S.
>> >> Via Poggio alle Viti 1187
>> >> 55054  Massarosa (LU)
>> >> Italy
>> >> phone: <a href="tel:%2B39%200584%20962313" value="+390584962313">+39 0584 962313
>> >> fax:     <a href="tel:%2B39%200584%201660272" value="+3905841660272">+39 0584 1660272
>> >> mob:   <a href="tel:%2B39%20333%208128928" value="+393338128928">+39 333 8128928
>> >>
>> >> http://www.geo-solutions.it
>> >> http://twitter.com/geosolutions_it
>> >>
>> >> -------------------------------------------------------
>> >>
>> >>
>> >> 2013/10/9 Andrea Peri <[hidden email]>:
>> >> > Colgo l'occasione di questa tua iniziativa per segnalarti che la
>> >> > versione
>> >> > 2.10 è difettosa.
>> >> > Il difetto è proprio nella gestione della lingua italiana.
>> >> > ...Tacci sua, poteva sbagliare lo "zuavo".
>> >> >
>> >> > Fatto sta' che se si commuta in italiano su una scheda gerarchica
>> >> > sostituisce al titolo l' UUID.
>> >> >
>> >> > https://github.com/geonetwork/core-geonetwork/issues/213
>> >> >
>> >> > Decisamente poco pratico.
>> >> > Tienilo presente perche' altrimenti rischi di dover rifare il lavoro
>> >> > poi
>> >> > anche sulla 2.11 successiva.
>> >> > Ovesi spera che risolvano il problema.
>> >> >
>> >> > Io il ticket lo ho aperto.
>> >> > Hanno anche rilasciato una patch, ma non lo ho provata e comunque
>> >> > ormai
>> >> > la
>> >> > 2.10.1 è persa,
>> >> > la patch verrà applicata sul prossimo rilascio che non so' quando
>> >> > sara'.
>> >> >
>> >> > Andrea.
>> >> >
>> >> >
>> >> >
>> >> > Il giorno 09 ottobre 2013 14:16, Simone Giannecchini
>> >> > <[hidden email]> ha scritto:
>> >> >>
>> >> >> Buongiorno a tutti,
>> >> >>
>> >> >> dico subito che il topic della email potrebbe essere sensibile, cmq
>> >> >> credo che possa essere di interesse generale e spero non generare un
>> >> >> flame :)
>> >> >>
>> >> >> Stiamo valutando di riportare le customizazzioni fatte e rilasciate
>> >> >> su
>> >> >> GeoNetwork 2.6.x per il supporto ad RNDT su una versione recente di
>> >> >> GeoNetwork (nello specifico 2.10.x)
>> >> >> dove esiste la possibilità di esternalizzare il supporto per profili
>> >> >> specifici di 191XX come plugin condivisibili.
>> >> >> L'obiettivo sarebbe di creare un plugin per il profilo RNDT esterno
>> >> >> rispetto a GeoNetwork e quindi pubblicarlo in modo che sia
>> >> >> (relativamente) facile e diretto (e gratuito) per _tutti_
>> >> >> utilizzarlo,
>> >> >> specialmente rispetto
>> >> >> a quanto abbiamo dovuto customizzare per la 2.6.x.
>> >> >>
>> >> >> Venendo al dunque, se qualcuno fosse interessato a finanziare, anche
>> >> >> in piccola parte, questo sviluppo o anche solo ad avere maggiori
>> >> >> dettagli mi puo' tranquillamente contattare in privato.
>> >> >> Al momento abbiamo già alcune adesioni, ma ho pensato potessero
>> >> >> esserci altri enti/aziende interessati.
>> >> >>
>> >> >> Ripeto, il risultato verrà condiviso in modo aperto e gratuito per
>> >> >> tutti secondo i canali standard di GeoNetwork.
>> >> >>
>> >> >> Regards,
>> >> >> Simone Giannecchini
>> >> >> ==
>> >> >> Our support, Your Success! Visit http://opensdi.geo-solutions.it for
>> >> >> more information.
>> >> >> ==
>> >> >>
>> >> >> Ing. Simone Giannecchini
>> >> >> @simogeo
>> >> >> Founder/Director
>> >> >>
>> >> >> GeoSolutions S.A.S.
>> >> >> Via Poggio alle Viti 1187
>> >> >> 55054  Massarosa (LU)
>> >> >> Italy
>> >> >> phone: <a href="tel:%2B39%200584%20962313" value="+390584962313">+39 0584 962313
>> >> >> fax:     +39 0584 1660272
>> >> >> mob:   +39 333 8128928
>> >> >>
>> >> >> http://www.geo-solutions.it
>> >> >> http://twitter.com/geosolutions_it
>> >> >>
>> >> >> -------------------------------------------------------
>> >> >> _______________________________________________
>> >> >> [hidden email]
>> >> >> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
>> >> >> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
>> >> >> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le
>> >> >> posizioni
>> >> >> dell'Associazione GFOSS.it.
>> >> >> 666 iscritti al 22.7.2013
>> >> >
>> >> >
>> >> >
>> >> >
>> >> > --
>> >> > -----------------
>> >> > Andrea Peri
>> >> > . . . . . . . . .
>> >> > qwerty àèìòù
>> >> > -----------------
>> >
>> >
>> >
>> >
>> > --
>> > -----------------
>> > Andrea Peri
>> > . . . . . . . . .
>> > qwerty àèìòù
>> > -----------------
>
>
>
>
> --
> -----------------
> Andrea Peri
> . . . . . . . . .
> qwerty àèìòù
> -----------------


------------------------------

_______________________________________________
Gfoss mailing list
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non rispecchiano necessariamente
le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.


Fine di Digest di Gfoss, Volume 100, Numero 32
**********************************************



--
Enzo Cocca (PhD Candidate)
Research Fellow
Università di Napoli "L'Orientale"
cell: +393495087014


_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Ummarino
In reply to this post by Novarese
Direi che alla fine la soluzione più veloce è proprio come dici tu...foglio di calcolo e via
A.Ummarino
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Andrea Peri
E come fai a tenere allineate le geometrie del file .shp con gli
attributi del file .dbf ?
:))

Lo shapefile ha una relazione posizionale.

Il foglio excel ti consente di rimuovere elementi da il dbf, ma non
interviene nel file .shp.

Per cui ti ritrovi alla fine con uno shapefile "corretto", perche' avrai
N record nel file shp e N-X record nel file dbf (dove X sono i doppioni
rimossi).

Stai attento a fare le cose per bene altrimenti ti ritrovi poi con un
altro problema molto meno gestibile di questo.

Io userei la spatialite-gui .

Andrea.


On 12/10/2013 14:32, Ummarino wrote:

> Direi che alla fine la soluzione più veloce è proprio come dici tu...foglio
> di calcolo e via
>
>
>
> -----
> A.Ummarino
> --
> View this message in context: http://gfoss-geographic-free-and-open-source-software-italian-mailing.3056002.n2.nabble.com/inividuare-record-doppioni-tp7583918p7583990.html
> Sent from the Gfoss -- Geographic Free and Open Source Software - Italian mailing list mailing list archive at Nabble.com.
> _______________________________________________
> [hidden email]
> http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
> Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
> I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
> 666 iscritti al 22.7.2013

_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Marco Curreli
Andrea Peri wrote
E come fai a tenere allineate le geometrie del file .shp con gli
attributi del file .dbf ?
L'importante è individuare i doppioni; una volta individuati
li selezioni da dentro qgis.

Se i doppioni sono pochi, filtrare il dbf mi pare la soluzione
più veloce; se sono molti è meglio portare tutto su spatialite,
come hai detto tu.

Ciao,
    Marco
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Novarese
Marco Curreli wrote
L'importante è individuare i doppioni; una volta individuati li selezioni da dentro qgis.
Esattamente :)

Marco Curreli wrote
Se i doppioni sono pochi, filtrare il dbf mi pare la soluzione più veloce
Siccome Unmarino parlava di 8000 record, quindi un numero inferiore ai 2^16 gestiti da Excel 200x, la procedura che ho indicato sopra e' probabilmente la piu' agile.

Piuttosto mi chiedo se Libreoffice (o altro foglio elettronico opensource) la supporti, sia nella fase IF che nell'assemblaggio dell'espressione Sql...
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Marco Curreli
Novarese wrote
Siccome Unmarino parlava di 8000 record, quindi un numero inferiore ai 2^16 gestiti da Excel 200x, la procedura che ho indicato sopra e' probabilmente la piu' agile.
io preferisco la riga di comando, è molto più veloce (v. messaggio del 10 ottobre).
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Novarese
Marco Curreli wrote
io preferisco la riga di comando, è molto più veloce
Cronometro alla mano, hai senz'altro ragione, ma permettimi un appunto da ignorante totale dell'ambiente Grass.

Quando tu deleghi l'eliminazione automatica dei doppioni ad un comando a basso livello, non sai "quale" verra' cancellato, e mi spiego.

Se i 2 oggetti di uguali attributi sono geometricamente sovrapposti, poco male, mi sta bene anche l'automatismo.

Qualora invece gli oggetti siano fisicamente distanti fra loro (pur avendo identici attributi), quale dei due Grass eliminera' e con quale criterio?


Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Marco Curreli
Novarese wrote
Marco Curreli wrote
io preferisco la riga di comando, è molto più veloce
Cronometro alla mano, hai senz'altro ragione, ma permettimi un appunto da ignorante totale dell'ambiente Grass
Nello specifico, mi riferivo all'indivuazione dei doppioni, partendo dal dbf esportato come csv:
cat miofile.csv |  gawk -F"," '{print $3}' | uniq -dc

oppure in grass:
v.db.select map=mymap | gawk -F"|" '{print $4}' | uniq -dc

restituisce le righe duplicate, indicando il numero di duplicazioni

Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Matteo Asioli
In reply to this post by Novarese
Scusate se mi attacco alla discusione un po in ritardo e forse chiusa, ma avevo proprio l'identico problema sulla  individuazione dei doppioni. Ho visto che in QGis c'è un comando sulla ricerca dei valori univoci...che poi non capisco come diceva Novarese che invertiva per selezionare i doppioni....poi non ho ben capito come è stata risolta la questione sulla eliminazione di uno dei due doppioni individuati...chiedo in particolare a Novarese..
Grazie
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Novarese
This post was updated on .
Matteo Asioli wrote
chiedo in particolare a Novarese
Cosa in particolare non ti funziona, la fase nel foglio elettronico o quella in Qgis..?
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: inividuare record doppioni

Matteo Asioli
in Qgis riesco ad individuare i record univoci, ma non capisco come selezionare poi i doppioni, e ad ogni modo una volta individuati, quale procedura usare per andare a escludere uno dei due valori doppi. In sostanza non ho ben capito la soluzione che si proponeva. 


Il giorno 29 ottobre 2013 18:22, Novarese <[hidden email]> ha scritto:
Matteo Asioli wrote/
> chiedo in particolare a Novarese
/

Cosa in particolare non ti funziona, la fase nel foglio elettronico o quella
in Qgis.._



-----

--
View this message in context: http://gfoss-geographic-free-and-open-source-software-italian-mailing.3056002.n2.nabble.com/inividuare-record-doppioni-tp7583918p7584550.html
Sent from the Gfoss -- Geographic Free and Open Source Software - Italian mailing list mailing list archive at Nabble.com.
_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013


_______________________________________________
[hidden email]
http://lists.gfoss.it/cgi-bin/mailman/listinfo/gfoss
Questa e' una lista di discussione pubblica aperta a tutti.
I messaggi di questa lista non hanno relazione diretta con le posizioni dell'Associazione GFOSS.it.
666 iscritti al 22.7.2013
123